Per il lavoro raccomandate mascherine e smartworking

01 luglio 2022, ore 08:00

Nessun obbligo ma una raccomandazione in particolari contesti. E nel caso di lavoratori fragili meglio l’uso delle FFP2. Poi entrate e uscite scaglionate, sanificazione periodica e ventilazione dei locali

Non si tratta di un “libera tutti”, specie guardando all'impennata dei contagi di questi giorni, ma il Ministero del Lavoro sottolinea che l’attuale protocollo è "più snello e contiene una serie di misure di prevenzione che tengono conto dell'evoluzione della situazione pandemica: è una semplificazione importante del quadro di regole”.

COSA PREVEDE IL PROTOCOLLO

Il nuovo protocollo per le misure anticovid nei luoghi di lavoro non prevede l'obbligo di mascherine ma le raccomanda in particolari contesti. Nel caso dei lavoratori fragili si può anche configurare una specifica prescrizione del medico competente proprio all'uso della mascherina FFp2 ritenuto "un presidio importante per la tutela della salute dei lavoratori ai fini della prevenzione del contagio nei contesti di lavoro in ambienti chiusi e condivisi da più lavoratori o aperti al pubblico o dove comunque non sia possibile il distanziamento interpersonale di un metro per le specificità delle attività lavorative".

LE MASCHERINE FFP2

E' previsto che il datore di lavoro assicuri la disponibilità di FFP2 al fine di consentirne a tutti i lavoratori l'utilizzo. Inoltre l'azienda, su specifica indicazione del medico competente o del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, sulla base delle specifiche mansioni e dei contesti lavorativi sopra richiamati, individua particolari gruppi di lavoratori ai quali fornire adeguati dispositivi di protezione individuali (FFP2), che dovranno essere indossati, avendo particolare attenzione ai soggetti fragili. E' Prevista poi la sanificazione periodica dei locali e delle postazioni di lavoro. Stabilita inoltre nelle misure che resteranno in vigore fino alla fine di ottobre prossimo, la necessità di ingresso e uscite scaglionate se possibile e la ventilazione continua dei locali.

Per il lavoro raccomandate mascherine e smartworking

NULLA CAMBIA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Nessun cambiamento per le norme contro il Covid e la tutela dei lavoratori fragili nella pubblica amministrazione. "Le indicazioni delle Funzione Pubblica non sono infatti cambiate", ha fatto sapere in una nota il ministero guidato da Renato Brunetta. E per il futuro il ministro del lavoro Andrea Orlando, ha spiegato di ritenere che "lo smart working non sarà usato come nei mesi del lockdown", ma che comunque sarà utilizzato più di quanto avveniva prima. Le misure aggiornate, s'inseriscono in un contesto profondamente mutato rispetto a qualche settimana fa, che non interessa solo l'Italia.

Tags: FFP2, Lavoro, Mascherine, Ministero Lavoro, Ministero Salute

Share this story: