Regina Coeli in Vaticano, Papa Francesco: chi trova Cristo scopre la pace nel cuore

05 aprile 2021, ore 14:06 , agg. alle 09:07

Il Pontefice recita il Regina Coeli, la preghiera mariana che da Pasqua sostituisce l’Angelus fino al giorno di Pentecoste. L’intervento dalla biblioteca apostolica mentre, per il secondo anno consecutivo, piazza san Pietro rimane deserta. Le parole del Papa sui vaccini condivise da Biden.

Papa Francesco chiude i riti della settimana Santa di Pasqua con la recita del Regina Coeli, dalla Biblioteca Apostolica il Pontefice si sofferma sullo stupore delle donne che scoprono il sepolcro vuoto, sulla loro gioia alle parole dell’angelo “Cristo risorto più non muore, la morte non ha più potere su di Lui”.


L’INSEGNAMENTO DELL’ANGELO

E dalle parole dell’angelo, spiega il Santo Padre, arriva un prezioso insegnamento “Non stanchiamoci mai di cercare il Cristo risorto. Trovare Cristo significa scoprire la pace nel cuore”.

Solo l’angelo poteva far rotolare via la pietra dalla tomba “non per un fenomeno fisico - afferma Francesco - ma per l’intervento del Signore”. Quella grande pietra, che avrebbe dovuto essere il sigillo della vittoria del male e della morte, è stata messa sotto i piedi, diventa sgabello dell’angelo del Signore.


NO AL POTERE DEL DENARO, NEGA LA VERITÀ

“Il signore denaro ha avuto il potere anche per negare la Resurrezione di Cristo”, Francesco lo spiega ricordando le reazioni diverse di chi si trovò a testimoniare la Resurrezione e il ruolo giocato in questo senso dal denaro. La morte non ha più potere. È questa la certezza che - sottolinea il Papa - ci induce a pregare “Regina Coeli, laetare - Regina del Cielo, rallegrati.


Regina Coeli in Vaticano, Papa Francesco: chi trova Cristo scopre la pace nel cuore

TESTIMONI DELLA GIOIA

Nei saluti finali, il Papa ha rivolto il suo pensiero particolare agli anziani e ai malati, collegati dalle proprie case o dalle case di cura, a loro ha inviato una parola di incoraggiamento e di riconoscenza per la loro testimonianza Francesco ha affermato “Vi sono vicino”. A tutti il Pontefice ha augurato di trascorrere con fede questi giorni dell’ottava di Pasqua in cui si prolunga la memoria della resurrezione di Cristo. “Buona, serena e Santa Pasqua” ha concluso il Papa salutando i fedeli con l’ultimo messaggio tradizionale “Buon pranzo, e non dimenticatevi di pregare per me”.


BIDEN CON PAPA FRANCESCO SUI VACCINI, È OBBLIGO MORALE

In un messaggio alle famiglie americane per gli auguri di Pasqua, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, insieme alla first lady Jill, ha espresso piena condivisione alle parole del santo Padre sull’importanza della vaccinazione anti-Covid. “Condividiamo i sentimenti di Papa Francesco che ha affermato come vaccinarsi sia un obbligo morale” ha affermato il capo della Casa Bianca. Il presidente ha sottolineato come la vaccinazione sia imprescindibile per sconfiggere il virus e tornare alla normalità “Solo così possiamo non solo sconfiggere il virus ma anche avvicinare il giorno in cui torneremo a celebrare le feste insieme” questo il cuore del messaggio che Biden ha pubblicato sul profilo ufficiale Twitter del presidente degli Stati Uniti. Ieri Papa Francesco nel messaggio Urbi et Orbi, alla città di Roma e al mondo ha lanciato un appello alla comunità internazionale a “superare i ritardi nella distribuzione dei vaccini e a condividere le dosi con i Paesi più poveri”.

Tags: lunedì dell'angelo, papa, regina coeli, vaticano

Share this story: