Rientrano in Italia nuovi tesori dell’Arte. Antichità rubate e rivendute all’estero

Rientrano in Italia nuovi tesori dell’Arte. Antichità rubate e rivendute all’estero

Rientrano in Italia nuovi tesori dell’Arte. Antichità rubate e rivendute all’estero Photo Credit: Fotogramma.it


E’ il secondo capitolo di un’operazione che già nelle scorse settimane ha visto la restituzione all’Italia, da parte degli Stati Uniti, di pezzi unici d’arte salvata

Dalla moneta del quarto secolo avanti Cristo nota come la Moneta di Naxos con i ritratti di Dionisio e Sileno valutata mezzo milione di dollari alla testa di marmo dell'imperatore Adriano. Sono alcuni dei 14 pezzi tornati a casa grazie alla collaborazione tra ufficiali dei Carabinieri, della Homeland Security Investigations e dell'Ufficio Federale Usa per le dogane. Parliamo di tesori incredibili, frutto di saccheggi da parte di trafficanti e contrabbandieri di alto profilo, la Procura di Manhattan, per la quarta volta dal luglio 2022, ha rimpatriato in Italia una serie di pezzi per un valore di 2,5 milioni di dollari.

NEL MIRINO LE COLLEZIONI DI SHELBY WHITE

Tra pezzi restituiti c’è anche un vaso del Pittore di Priamo che arriva dalla collezione di Shelby White. E non è la prima volta che la raccolta della collezionista, nonché trustee del Met, finisce nel mirino delle autorità. La brocca per l'acqua (hydria) dipinta a figure nere dal Pittore di Priamo, datato al 510 avanti Cristo, era esposta prima del sequestro al Met di New York in prestito proprio dalla White. La collezionista sta collaborando con le indagini, la sua raccolta - con oggetti dal vicino oriente antico, Grecia, etruschi, romani e di altre culture – è da anni nel mirino degli investigatori e nel 2008 la collezionista aveva dovuto restituire all'Italia dieci pezzi e altri due alla Grecia. Ciò nonostante Shelby White resta una figura importante nel mondo dell'arte grazie al suo mecenatismo. Negli ultimi sette mesi soltanto la Procura di Manhattan ha rimpatriato in Italia 214 pezzi per un valore totale di 35 milioni di dollari. E' la seconda volta in pochi mesi, come detto, che la collezione della White è al centro di un sequestro: all'inizio di dicembre la Procura aveva annunciato la confisca e relativa restituzione a Italia e Turchia di una ventina di reperti per un valore di 24 milioni di dollari.

ARTE RUBATA E POI SALVATA

L'ufficio del District Attorney ha spiegato che le antichità sono state saccheggiate da "trafficanti e contrabbandieri di altro profilo", tra cui i galleristi Giacomo Medici, Giovanni Franco Becchina e Robert Hecht che, per le loro razzie, "facevano leva su bande di tombaroli e su siti archeologici poco sorvegliati in tutto il Mediterraneo". Il vaso del Pittore di Priamo, secondo la Procura, fu scavato da Becchina e riciclato attraverso la galleria parigina di Hecht che nel 1989 lo vendette alla White con una falsa provenienza. Dieci anni dopo la collezionista prestò il pezzo al Metropolitan dove fino a poco tempo fa era esposto nelle gallerie Greco-Romane.


Argomenti

Arte
Carabinieri
Homeland Security Investigation
Met
Metropolitan
New York
Procura di Manhattan
Tesori

Gli ultimi articoli di Raffaella Coppola

  • Al via la stagione della dichiarazione dei redditi. Quest'anno la novità del modello 730 semplificato

    Al via la stagione della dichiarazione dei redditi. Quest'anno la novità del modello 730 semplificato

  • La scomparsa di Susan Backlinie. L’attrice interpretò il ruolo della prima vittima de “Lo squalo”

    La scomparsa di Susan Backlinie. L’attrice interpretò il ruolo della prima vittima de “Lo squalo”

  • Scoperto e sgominato un giro di prostituzione minorile a Bari. Dieci arresti

    Scoperto e sgominato un giro di prostituzione minorile a Bari. Dieci arresti

  • La sedicenne iraniana Nika fu molestata e uccisa dagli agenti. La madre, ha lottato fino alla fine

    La sedicenne iraniana Nika fu molestata e uccisa dagli agenti. La madre, ha lottato fino alla fine

  • G7: Giorgia Meloni annuncia la partecipazione di Papa Francesco al panel sull’intelligenza artificiale. E’ la prima volta nella storia

    G7: Giorgia Meloni annuncia la partecipazione di Papa Francesco al panel sull’intelligenza artificiale. E’ la prima volta nella storia

  • 275 giovani allievi marescialli hanno gridato all’unisono “Lo Giuro”. Il ministro Crosetto, non siate eroi ma giusti

    275 giovani allievi marescialli hanno gridato all’unisono “Lo Giuro”. Il ministro Crosetto, non siate eroi ma giusti

  • Anticipo d’estate da archiviare. In arrivo aria fredda polare, temperature giù

    Anticipo d’estate da archiviare. In arrivo aria fredda polare, temperature giù

  • Un fermo per la morte dell’uomo al concerto dei Subsonica

    Un fermo per la morte dell’uomo al concerto dei Subsonica

  • Carabinieri morti, la donna alla guida del suv positiva primi test tossicologici

    Carabinieri morti, la donna alla guida del suv positiva primi test tossicologici

  • Sempre più i Paperon Dè Paperoni. Le new entry, i più giovani, gli italiani

    Sempre più i Paperon Dè Paperoni. Le new entry, i più giovani, gli italiani