Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Corinaldo (AN): identificato il ragazzo che avrebbe spruzzato lo spray urticante all'interno della discoteca, il giovane fermato per droga, le due vicende non sono collegate
- Corinaldo (AN): stabili le condizioni dei feriti, addetto alla sicurezza della discoteca Lanterna Azzurra, c'era troppa gente all'interno del locale
- Roma: Salvini, resto favorevole alla TAV e alle altre grandi opere, Di Battista, lotta Gilet Gialli sacrosanta, il M5s li supporti
- Francia: proteste dei gilet gialli, il presidente Macron nelle prossime ore parlerà al Paese
- Paternò (Ct): tragedia familiare, un padre avrebbe ucciso la moglie e i figli di 4 e 6 anni, poi si sarebbe tolto la vita
- Roma: allarme Codacons, nel 2018 stangata sulle bollette, aumenti dell'11% per la luce e del 13% per il gas
- Calcio: serie A, Milan-Torino 0-0, Sassuolo-Fiorentina 3-3, Empoli-Bologna 2-1, Parma-Chievo 1-1, Udinese- Atalanta 1-3, Genoa-Spal 1-1
- Calcio: 3-1 al Boca Juniors, il River Plate ha vinto la copa Libertadores
- Calcio: Leonardo, Ibrahimovic non verrà al Milan, ha deciso di restare ai Galaxy di Los Angeles
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
17 novembre 2018

Rugby, l'Italia s'infrange contro il muro australiano

Test match a Padova: non basta l'orgoglio azzurro, i Wallabies vincono 26-7

E con questa fanno 18 sconfitte su 18 partite contro i maestri della terra dei Canguri. All'Euganeo di Padova, l'Australia coi nervi a pezzi di Michael Cheika (4 successi nelle ultime 12 partite, compresa questa) superano per 26-7 un'Italia comunque generosa. Azzurri arrembanti soprattutto nella ripresa, quando l'espulsione temporanea comminata a Sio al 59', ha portato Ghiraldini e soci a calare una specie di assedio nei 22 ospiti. A respingerli, un muro di maglie gialle, ma anche una rimessa laterale non sempre perfetta. Però l'Italia, stavolta, può anche recriminare per alcune decisioni dell'arbitro francese Gauzere discutibili. E' giusta la meta annullata a Steyn al 7' (piede oltre la linea laterale), inesistente però il fuorigioco fischiato 7 minuti più tardi a Tebaldi, che intercetta il passaggio di Gordon e plana in area di meta. Attorno alla mezz'ora, due marcature pesanti di Koroibete su altrettanti svarioni (gli unici di una buona difesa), poi trasformate da Toomua, portano i Wallabies sul 14-0 a fine primo tempo. A inizio ripresa, altri 7 punti confezionati da Tupou e Toomua (ma c'è una clamorosa ostruzione di Pocock) e la segnatura di Bellini, approfittando di una pallaccia in attacco di Gordon. Trasformazione di Tommaso Allan. Ma l'aggressività dei padroni di casa, come anticipato, non basta e, al ritorno dalla panca puniti di Sio, gli uomini in maglia gialla reagiscono e, sul finale, mettono il sigillo con Genia per il 26-7. Risultato troppo largo per quanto visto. Sabato prossimo, all'Olimpico di Roma, Ghiraldini e compagni chiuderanno i test match autunnali (in cui è venuta la vittoria sulla Georgia a Firenze una settimana fa) contro la Nuova Zelanda, gli All Blacks. Due parole, una leggenda.

Rugby, l'Italia s'infrange contro il muro australiano