Sanremo 2019, polemica per sketch della Raffaele, invoca Satana

 13 febbraio 2019

Anche il vice Premier Salvini condivide la preoccupazione dell'esorcista che ha sollevato il caso

Ancora polemiche sul Festival di Sanremo. Secondo Don Aldo Buonaiuto, esorcista, esponente della Comunità Papa Giovanni XXIII e responsabile del Servizio nazionale anti-sette, Virginia Raffaele si è resa protagonista di "uno scivolone sconcertante". Il riferimento è allo sketch del grammofono durante il quale la showgirl, che ha condotto la kermesse canora con Claudio Baglioni e Claudio Bisio, ha pronunciato "per ben cinque volte" la parola "Satana": Non si è tenuto conto della fede dei tanti cristiani che seguivano uno dei programmi più amati dagli italiani mancando così di rispetto specialmente alle tante persone che sono realmente oppresse dalle forze del male. Penso sia opportuno che la brava comica Virginia Raffaele spieghi il senso di questa sua esibizione e che si ritorni a riflettere sulle ripercussioni di certe scelte che non possono ritenersi apparentemente banali. Fioroni del Pd e Gasparri di Forza Italia hanno rilanciato la richiesta di chiarimento da parte della showgirl. Sulla stessa lunghezza d'onda il ministro dell'Interno e vice Premier Matteo Salvini: "Capisco e condivido le preoccupazioni espresse da don Aldo Buonaiuto. Non sottovalutiamo il problema delle sette sataniche con tutti i problemi connessi. Ascoltiamo con attenzione gli esperti che ci aiutano a combattere il fenomeno".​​
Sanremo 2019, polemica per sketch della Raffaele, invoca Satana

Share this story: