Scoperta a 1800 anni luce dalla terra: esiste un pianeta con tre soli

15 gennaio 2021, ore 17:00
agg. 18 gennaio 2021, ore 12:08

Il gigante gassoso, chiamato Koi-5aB, è stato individuato nella costellazione del Cigno

Il cielo continua ad essere scrutato. Dalla notte dei tempi gli uomini si interrogano sui suoi misteri. E le stelle rappresentano il faro che guida la conoscenza. Una notizia delle ultime ore, non poteva  passare inosservata. Dopo l'individuazione di un pianeta con due soli, simile al Tatooine di Guerre Stellari, oggi è arrivata la conferma di una scoperta straordinaria. Esiste nel cosmo un pianeta che ha tre soli. Si chiama Koi-5aB, si tratta di un gigante gassoso che si trova nella costellazione del Cigno, esattamente a 1.800 anni luce dalla Terra. 


Il pianeta con tre soli si trova nella costellazione del Cigno

Koi-5aB, era già stato scovato nel buio del cosmo nel 2009, grazie al telescopio spaziale Kepler della Nasa. Oggi è arrivata la conferma. Il pianeta con ben tre soli esiste davvero. Niente fantascienza, pura realtà. I dati raccolti con il telescopio spaziale Tess, hanno consentito agli scienziati americani di diffondere la notizia.


La Nasa scruta il cosmo a caccia di esopianeti, tanti i candidati

Gli esopianeti sono i pianeti che non appartengono al nostro sistema solare. Tramite il telescopio Kepler ne sono stati scoperti ben 2.394. Non solo. Vi sono altri 2.366 possibili candidati che attendono una certificazione ufficiale. Gli studi intorno all’esistenza degli esopianeti risalgono a molti secoli fa, il filosofo  Giordano Bruno, già nel corso del Sedicesimo secolo sosteneva che le stelle sono fisse e hanno caratteristiche uguali al Sole e partendo da questa premessa teorizzò l’esistenza di pianeti, o meglio esopianeti, che orbitavano intorno a stelle lontane.


La storia di Koi-5aB che dista 1800 anni luce dalla Terra

Il pianeta con tre soli, studiato dal 2009, attendeva dunque da anni di essere svelato nella sua totalità. Ma, era stato lasciato da parte perchè ritenuto dagli esperti troppo complicato da definire in tutti i suoi aspetti. “Avevamo migliaia di candidati su cui lavorare" ha spiegato candidamente David Ciardi, responsabile scientifico dell'Istituto di scienza degli esopianeti della Nasa.


Svelati tutti i segreti del gigante gassoso che appassiona gli studiosi 

Il pianeta con tre soli, ha una massa grande la metà di Saturno e sette volte le dimensioni della Terra. La sua orbita è insolita, ruota attorno a una stella, in un sistema in cui si identificano altri due soli. Attenzione alla spiegazione, KOI-5Ab orbita attorno alla stella A, vicina a una stella B. Entrambe orbitano una attorno all’altra ogni 30 anni. Vi è poi la stella C, più lontana, che gira intorno ad A e B ogni 400 anni. “Non sappiamo quanti pianeti con tre stelle esistano, ma questo è davvero particolare, perché ha oltretutto un'orbita deviata” ha spiegato Ciardi.


Dove si trova la costellazione del Cigno e come osservarla 

Quella del Cigno è una costellazione estiva, che ci domina dall’alto nelle calde serate che contraddistinguono la bella stagione. Se abbiamo la fortuna di osservarla, la si vedrà all’interno della Via Lattea, immersa in un mare di stelle e di alcune zone scure. Il cigno con le ali spiegate sembra volare proprio su questo fiume biancastro, latteo. La costellazione corrisponde quasi perfettamente al volatile che rappresenta.


Scoperta a 1800 anni luce dalla terra: esiste un pianeta con tre soli
Tags: costellazione del Cigno, Pianeta con tre soli, scoperta della Nasa, spazio

Share this story: