Serie A, clamoroso allo stadio Maradona, il Milan cala il poker e asfalta il Napoli

Serie A, clamoroso allo stadio Maradona, il Milan cala il poker e asfalta il Napoli

Serie A, clamoroso allo stadio Maradona, il Milan cala il poker e asfalta il Napoli Photo Credit: agenziafotogramma.it


Questi i risultati della domenica: Napoli-Milan 0-4 , Roma-Sampdoria 3-0, Monza-Lazio 0-2, Spezia-Salernitana 1-1, Bologna-Udinese 3-0

NAPOLI-MILAN 0-4

Il Milan è tornato ad essere squadra e lo ha urlato a tutti. Napoli sotto choc, ha pagato l’assenza del cannoniere Osimhen e soprattutto un po’ di carenza di motivazioni visto l’ampio vantaggio in classifica. Per i partenopei nessuna reale conseguenza sul campionato, anche se siamo alla terza sconfitta in tre mesi. Si dovrà valutare l’impatto di questa partita sulla prossima doppia sfida di Champions. Qualche certezza potrebbe vacillare dalle parti di Spalletti. Pioli intanto torna al terzo posto, scavalcando l’Inter e tenendo dietro la Roma. Si è svegliato Leao, autore di una doppietta. Bravo anche Brahim Diaz, che nel primo tempo ha fornito l’assist per l’1-0 del portoghese e ha segnato la rete del raddoppio. Leao ha calato il tris a mezzora dalla fine, quando i partenopei stavano spingendo per riaprire la partita. Poker calato da Saelemaekers dopo una azione personale. Il Napoli non ha mostrato la solita qualità e il successo del Milan è pienamente meritato.


ROMA-SAMPDORIA 3-0

I giallorossi sono tornati in zona Champions, hanno raggiunto l’Inter. I blucerchiati- come sempre, da quando è arrivato Stankovic – hanno lottato ma è bastato soltanto per uscire a testa alta. La gara dell’Olimpico, giocata sotto la pioggia, è stata equilibrata per mezzora. Poi la Roma ha alzato i giri. Nel primo tempo Samp salvata da un paio di grandi parate di Zavaglia, che non giocava una partita di serie A da undici anni e dal palo contro cui è andato a sbattere il diagonale di Wjinaldum. L’olandese è stato decisivo nella ripresa: poco dopo l'espulsione del doriano Murillo per doppia ammonizione, un suo colpo di testa al dodicesimo ha sbloccato la gara, poi a tre minuti dal novantesimo ha subìto il fallo che ha portato al rigore trasformato magistralmente da Dybala per il 2-0. E in pieno recupero è arrivato anche il 3-0 di El Shaarawy. Per la Roma successo meritato. Il Doria ha provato a difendersi, ma in avanti non ha creato pericoli.


MONZA-LAZIO 0-2

I biancocelesti hanno rafforzato il loro secondo posto. Allo stadio Brianteo successo da squadra matura per i biancocelesti. Nel primo tempo Pedro è stato pronto ad approfittare di un momento di disorientamento della difesa briazola e ha imbucato in rete da centro area. Nella ripresa una fantastica punizione di Milinkovic Savic ha chiuso i conti. Il Monza ci ha provato, ma nelle due occasioni in cui ha costruito qualcosa di interessante ha trovato un grande Provedel. Per la diciassettesima volta in questo campionato la Lazio ha lasciato inviolata la propria porta.


SPEZIA-SALERNITANA 1-1

Un pareggio che per entrambe è un piccolo passo per allontanarsi dal Verona terzultimo e sconfitto sabato di misura dalla Juventus, ora i liguri hanno sei punti di margine e i campani sette. La Salernitana ha avuto un miglior approccio alla partita e in generale si è fatta preferire nel primo tempo: meritato il momentaneo vantaggio, sia pur scaturito da un clamoroso autogol di Caldara. Lo Spezia ha avuto una grande reazione nella ripresa: ha pareggiato grazie al ritorno al gol di Shomurodov, favorito da un marchiano errore della difesa, poi avrebbe meritato di vincere come testimoniano la traversa di Daniel Maldini e il palo di Ekdal.

BOLOGNA-UDINESE 3-0

I rossoblu non vincevano dalla partita contro l’Inter ( anche quella venne giocata alle 12.30, orario propizio per i felsinei). I friulani sono bruscamente tornati sulla terra dopo la bella vittoria sul Milan. Il Bologna ha fatto la voce grossa fin dall’inizio: Posch ha sbloccato al terzo minuto, Moro ha raddoppiato al dodicesimo. Thiago Motta, soddisfatto dalla partenza sprint, ha apprezzato di meno la voglia di gestione dei suoi. A inizio ripresa i felsinei hanno ritrovato slancio, la cui conseguenza è stata la terza rete, siglata da Musa Barrow.

I POSTICIPI DEL LUNEDI’

Il programma della ventottesima giornata si chiuderà con gli ormai consueti posticipi del lunedì: alle 18.30 allo stadio Castellani di affronteranno Empoli e Lecce, due squadre dalla classifica piuttosto tranquilla ma che vogliono comunque allontanarsi ulteriormente dalla zona calda. Alle 20.45, a Reggio Emilia il Sassuolo ospiterà il Torino, confronto tra due squadre in salute che vogliono continuare la loro crescita. 



Argomenti

Lazio
Napoli-Milan
Roma
serie A

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • POGACAR! SEMPRE E SOLO POGACAR AL GIRO D’ITALIA

    POGACAR! SEMPRE E SOLO POGACAR AL GIRO D’ITALIA

  • GIRO, FILIPPO GANNA CE L’HA FATTA, VINTA LA CRONOMETRO

    GIRO, FILIPPO GANNA CE L’HA FATTA, VINTA LA CRONOMETRO

  • GIRO D’ITALIA, ANCORA JONATHAN MILAN! VINCE ANCHE A CENTO

    GIRO D’ITALIA, ANCORA JONATHAN MILAN! VINCE ANCHE A CENTO

  • GIRO, A FANO GRANDE VITTORIA DEL FRANCESE ALAPHILIPPE

    GIRO, A FANO GRANDE VITTORIA DEL FRANCESE ALAPHILIPPE

  • Giro, Jonathan Milan vince in volata a Francavilla al mare

    Giro, Jonathan Milan vince in volata a Francavilla al mare

  • Giro d'Italia, a Cusano Mutri vince il francese Valentin Paret Peintre, giornata tranquilla per Pogacar

    Giro d'Italia, a Cusano Mutri vince il francese Valentin Paret Peintre, giornata tranquilla per Pogacar

  • Il Giro d'Italia a Caivano, iniziativa sociale nel giorno di riposo

    Il Giro d'Italia a Caivano, iniziativa sociale nel giorno di riposo

  • GIRO D’ITALIA, A NAPOLI VINCE L’OLANDESE KOOJ

    GIRO D’ITALIA, A NAPOLI VINCE L’OLANDESE KOOJ

  • Giro d’Italia, ancora Pogacar! Lo sloveno vince anche a Prati di Tivo

    Giro d’Italia, ancora Pogacar! Lo sloveno vince anche a Prati di Tivo

  • Giro: Pogacar senza freni, la maglia Rosa vince anche la cronometro

    Giro: Pogacar senza freni, la maglia Rosa vince anche la cronometro