SERIE A, TONFO INTER E L’ATALANTA SI AVVICINA AL TERZO POSTO; NAPOLI BATTE LA ROMA, TORNA AL SUCCESSO LA FIORENTINA

05 luglio 2020, ore 23:48

Il Napoli batte la Roma 2-1, Inter sotto processo dopo il 2-1 per il Bologna a san Siro, Atalanta vittoriosa anche a Cagliari, la Fiorentina a Parma torna al successo, la Sampdoria si avvicina alla salvezza dopo aver battuto la Spal, ora ultima; il Brescia spera ancora dopo il 2-0 al Verona, il Genoa acciuffa il 2-2 a Udine al novantaseiesimo

Napoli-Roma 2-1

Il Napoli raggiunge la Roma al quinto posto; terza sconfitta consecutiva per i giallorossi, che pure al San paolo non hanno sfigurato. Nel primo tempo il Napoli si è reso più pericoloso: clamorosa la doppia occasione al trentatreesimo: Milik di testa ha colpito la traversa, Callejon ha cercato il tap in (sempre di testa) a quattro metri dalla porta e ha mandato alto; la Roma ha cercato di farsi notare con un paio di ripartenze. Dopo dieci minuti della ripresa una spaccata di Callejon ha portato avanti i partenopei, ma sono bastati cinque minuti ai giallorossi per pareggiare, gol di Mkhitaryan con un rasoterra dal limite. A mezzora dalla fine è tornato in campo Nicolò Zaniolo, dopo lunga assenza per infortunio. Al trentasettesimo una perla di Insigne ha riportato il Napoli in vantaggio con un bel tiro a giro dal vertice sinistro dell’area.

Inter-Bologna 1-2

“Vogliamo dare fastidio a tutti fino alla fine”. Lo aveva dichiarato qualche settimana fa Antonio Conte. Questa Inter rischia di dare fastidio soltanto a se stessa e ai suoi tifosi. E’ una squadra che spreca tanto in attacco e subisce troppo in difesa. Il Bologna a san Siro ha punito i nerazzurri con una rimonta nell’ultimo quarto di partita. Inter in vantaggio al ventesimo del primo tempo con il gol del solito Lukaku. A metà ripresa Lautaro Martinez ha fallito il rigore che avrebbe potuto chiudere la partita. Il Bologna ha pareggiato con Juwara al ventinovesimo della ripresa e sei minuti più tardi ha sorpassato con Musa Barrow. I nerazzurri non sfruttano l’occasione per avvicinarsi alla Lazio, battuta ieri dal Milan. E alle spalle l’Atalanta è sempre più vicina. A fine partita squadra tenuta a rapporto nello spogliatoio da Marotta e Conte.

Cagliari-Atalanta 0-1

Quinta vittoria consecutiva dell’Atalanta, che ora è a un solo punto dal terzo posto. Il Cagliari, a lungo in dieci, se l’è comunque giocata fino alla fine. Il gol annullato a Simeone per un quasi impercettibile tocco di braccio è stato un episodio in mezzo al dominio dei bergamaschi. Già pericolosi tre volte prima del vantaggio siglato da Muriel su rigore. Il Cagliari, dopo l’espulsione di Carboni, ha sofferto la qualità della Dea, che però non è riuscita a mettere al sicuro il risultato. Gara aperta fino alla fine e i sardi, in pieno recupero, hanno sfiorato il pareggio.

Parma-Fiorentina 1-2

Prima vittoria della Fiorentina dopo il lockdown, boccata d’ossigeno per Iachini. Arrivati al Tardini con l’acqua alla gola, i Viola hanno reagito e già nel primo tempo hanno indirizzato la gara. Decisivi due rigori, entrambi trasformati da Pulgar. Un altro rigore a inizio ripresa ha riaperto la partita: per il Parma lo ha trasformato Kukca. Occasioni da entrambe le parti, ma il risultato non è più cambiato.

Udinese-Genoa 2-2

Il Genoa ha riacciuffato l’Udinese quando ormai i friulani si sentivano salvi, a un passo dalla seconda vittoria consecutiva: da 2-0 a 2-2. Primo tempo piuttosto equilibrato, con leggera superiorità dei friulani. Che hanno raccolto al quarantaquattresimo con il colpo di testa vincente di Fofana. Al ventottesimo della ripresa è arrivato il raddoppio di Kevin Lasagna, con una bordata sotto la traversa a conclusione di un contropiede. La rete di Goran Pandev a nove minuti dal novantesimo ha rimesso in corsa il Grifone, che al novantaseiesimo ha raggiunto il pareggio con Pinamonti.

Sampdoria-Spal 3-0

La Sampdoria sembra più vicina alla salvezza, dopo aver vinto il secondo scontro diretto consecutivo, la Spal ora è all’ultimo posto della classifica. I blucerchiati hanno sbloccato dopo undici minuti con un rasoterra di Linetty. I ferraresi hanno sprecato un paio di occasioni e nei minuti finali del primo tempo la squadra di Ranieri ha piazzato l’allungo con il raddoppio di Gabbiadini e il tris, ancora con Linetty. Nella ripresa la Sampdoria ha amministrato il triplo vantaggio.

Brescia-Verona 2-0

Il Brescia non è più ultimo e ha fermato la corsa europea del Verona. Nel primo tempo scaligeri propositivi, padroni di casa pericolosi con una traversa colpita da Torregrossa. A inizio ripresa Brescia in vantaggio con colpo di testa del giovane Papetti. Al novantesimo il raddoppio di Alfredo Donnarumma.

SERIE A, TONFO INTER E L’ATALANTA SI AVVICINA AL TERZO POSTO; NAPOLI BATTE LA ROMA, TORNA AL SUCCESSO LA FIORENTINA
Tags: Calcio, Campionato, Serie A

Share this story: