Ucraina, Zelensky fa dieci proposte per la pace, la replica di Lavrov: ipotesi non realistiche

15 novembre 2022, ore 13:30

Fra i temi dominanti del G20 in corso a Bali c’è proprio la guerra. Ieri lo storico incontro – e la stretta di mano – tra il presidente americano Joe Biden e quello cinese Xi Jinping. I due leader hanno concordato un’intesa contro l'utilizzo delle armi nucleari

Appena stata liberata, la città di Kherson, uno dei fronti più caldi del conflitto russo-ucraino, ha ricevuto la visita del presidente Volodymyr Zelensky, che ha definito la liberazione della città “l’inizio della fine della guerra”. Parte del Paese, però, soprattutto quella orientale e meridionale, è ancora sotto il controllo dei russi. Kherson, nonostante la liberazione, resta senza corrente elettrica, riscaldamento e acqua. È "una catastrofe umanitaria", ha detto il governatore regionale Yaroslav Yanushevych, sottolineando che ripristinare le forniture elettriche è la vera priorità. Nel frattempo l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato una risoluzione che chiede alla Russia di pagare per i danni causati con l'invasione dell'Ucraina.


Biden e Xi: intesa contro l’uso delle armi nucleari

E fra i temi dominanti del G20 in corso a Bali c’è proprio la guerra. Ieri lo storico incontro – e la stretta di mano – tra il presidente americano Joe Biden e quello cinese Xi Jinping. I due leader hanno concordato un’intesa contro l'utilizzo delle armi nucleari.


Al G20 Lavrov incontra Guterres

Al G20, il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov ha avuto un colloquio con il segretario generale dell'Onu Guterres. E questo è un primo indizio che qualcosa si muove sul fronte della diplomazia. Pesano però le parole del presidente ucraino Zelensky, che nel suo intervento al G20 ha detto che la guerra della Russia "deve finire ora".


Zelensky dice no a “Minsk 3”

Il presidente ucraino Zelensky ha anche escluso un terzo "accordo di Minsk", che fa riferimento ai due falliti accordi di cessate il fuoco tra Kiev e Mosca sullo status della regione orientale del Donbass. Punto sul quale replica il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov vedendo nel rifiuto al “Minsk 3” la conferma della riluttanza di Kiev a negoziare. In realtà Zelensky al vertice internazionale ha avanzato dieci proposte per la pace, che vanno dalla sicurezza da radiazioni e nucleare al rilascio di tutti i prigionieri e deportati.


Ucraina, Zelensky fa dieci proposte per la pace, la replica di Lavrov: ipotesi non realistiche
Tags: guerra, kiev, lavrov, russia, ucraina, zelensky

Share this story: