Un libro per l'estate: La malnata di Beatrice Salvioni ci porta a Monza nel periodo fascista

Un libro per l'estate: La malnata di Beatrice Salvioni ci porta a Monza nel periodo fascista

Un libro per l'estate: La malnata di Beatrice Salvioni ci porta a Monza nel periodo fascista


Il romanzo racconta la storia di amicizia tra Francesca, di famiglia borghese, e Maddalena, detta la malnata perchè si crede porti sfortuna

La malnata

Monza, 1936. Due ragazzine, sul greto del fiume Lambro, devono nascondere il cadavere di un uomo. Inizia così, con una scena di forte impatto emotivo, il romanzo La malnata della sorprendente esordiente Beatrice Salvioni, pubblicato dalla casa editrice Einaudi. Basti pensare che il libro è in corso di traduzione in 32 lingue. Niente male per un'opera prima. L'ambientazione è nell'era fascista, nella città natale della scrittrice. Il racconto ci viene fatto in prima persona da Francesca, adolescente di famiglia borghese, per cui le regole di comportamento sono ferree e le frequentazioni obbligate. Francesca resta affascinata da una ragazza molto diversa da lei: Maddalena, la malnata appunto, che si dice porti sfortuna perchè la sua vita è stata costellata da eventi talvolta drammatici. Questa diceria, così crudele, non fermerà Francesca, determinata a entrare nella cerchia della ribelle. 

Un'amicizia oltre gli schemi

Le due ragazze inizieranno prima ad annusarsi, poi a frequentarsi, rompendo gli schemi sociali e le convenzioni che le imprigionano. Sì, perchè Maddalena è innanzitutto una femminista ante litteram, una donna che vuole autodeterminarsi, che decide di non stare nel luogo, angusto, in cui la società relega il sesso femminile. Una che vendica i soprusi perchè non accetta che la forza e il pregiudizio possano fare del male. La scrittura di Beatrice Salvioni è limpida, accattivante, affascinante. Le pagine scorrono una dopo l'altra senza fatica e si fa sempre più forte il desiderio di sapere dove ci condurrà la storia. Sullo sfondo un contesto storico particolare, quello che precede la Seconda Guerra Mondiale, durante la guerra di Abissinia. Un contesto in cui i fascisti si stanno facendo strada e stanno mostrando il loro volto più duro, il loro machismo, il loro razzismo. 

L'autrice

Beatrice Salvioni, classe 1995, si è laureata in filologia moderna e diplomata alla scuola di scrittura Holden di Torino. Vincitrice del Premio Calvino Racconti con Il volo notturno delle lingue mozzate, è riuscita nell'impresa di esordire con un romanzo bellissimo e che avrà lunga fortuna. Racconta di aver praticato scherma medievale e di aver scalato il Monte Rosa. Con La malnata è riuscita nell'impresa di scalare anche i nostri cuori di lettori. 


Argomenti

Beatrice Savioni
Einaudi
La malnata

Gli ultimi articoli di Ivana Faccioli

  • Sanremo, Amadeus, non devo scusarmi con Elena Cecchettin per l'intervento contro i femminicidi

    Sanremo, Amadeus, non devo scusarmi con Elena Cecchettin per l'intervento contro i femminicidi

  • Lo squallore del bodyshaming nei confronti di BigMama. Quando diventeremo un Paese civile su questo fronte?

    Lo squallore del bodyshaming nei confronti di BigMama. Quando diventeremo un Paese civile su questo fronte?

  • Sanremo, Amadeus e Mengoni cantano Bella ciao in sala stampa e si dicono antifascisti

    Sanremo, Amadeus e Mengoni cantano Bella ciao in sala stampa e si dicono antifascisti

  • The holdovers è una gioia per gli occhi, Paul Giamatti regala una prestazione da Oscar

    The holdovers è una gioia per gli occhi, Paul Giamatti regala una prestazione da Oscar

  • Vi consiglio 50 km all'ora, un film che racconta l'importanza e la difficoltà dei legami familiari

    Vi consiglio 50 km all'ora, un film che racconta l'importanza e la difficoltà dei legami familiari

  • Un libro per l'estate: Come d'Aria di Ada D'Adamo, mai premio Strega fu più meritato

    Un libro per l'estate: Come d'Aria di Ada D'Adamo, mai premio Strega fu più meritato

  • Un libro per l'estate: Perfect day di Romy Hausmann. Conosciamo davvero chi ci sta vicino?

    Un libro per l'estate: Perfect day di Romy Hausmann. Conosciamo davvero chi ci sta vicino?

  • Un libro per l'estate: Un giorno questo dolore ti sarà utile, un romanzo di formazione di Peter Cameron

    Un libro per l'estate: Un giorno questo dolore ti sarà utile, un romanzo di formazione di Peter Cameron

  • GMG: un milione di giovani di tutto il mondo in arrivo a Lisbona. Domani in Portogallo atterrerà Papa Francesco

    GMG: un milione di giovani di tutto il mondo in arrivo a Lisbona. Domani in Portogallo atterrerà Papa Francesco

  • Un libro per l'estate: Il paziente di Juan Gomez-Jurado, un thriller che cattura

    Un libro per l'estate: Il paziente di Juan Gomez-Jurado, un thriller che cattura