Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Roma: oggi al via gli esami di maturità per 500mila studenti, si comincia con il tema di italiano
- Calcio: Michel Platini fermato in Francia, interrogato nell'inchiesta sulla presunta corruzione per l'assegnazione dei mondiali, è stato rilasciato in nottata
- Calcio: inchiesta sull'assegnazione al Qatar dei Mondiali 2022, Platini respinge le accuse di corruzione, sono estraneo ai fatti
- Brescia: un bambino di un anno è ricoverato in gravi condizioni, avrebbe ingerito cocaina, medici, sta migliorando
- Roma: Andrea Camilleri in rianimazione, gravi ma stabili le condizioni dello scrittore, i medici, ha una fibra forte
- Napoli: premier Giuseppe Conte, recuperato clima di fiducia con Salvini e Di Maio dopo toni veementi della campagna elettorale
- Gran Bretagna: il ministro Tria torna a bocciare i minibond, strumento illegale, Salvini, le tasse vanno abbassate
- Portogallo: simposio delle banche centrali, presidente della Bce Draghi, rischio inflazione, Eurozona resta debole
- Roma: Istat, 1, 8 milioni di famiglie italiane vivono in povertà assoluta, pari a circa 5 milioni di persone
- Calcio: mondiali femminili, Italia-Brasile 0-1, azzurre qualificate agli ottavi come prime del girone
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
11 gennaio 2019
  1. /

Vent’anni fa moriva Fabrizio De André, il poeta degli ultimi

Considerato uno tra i più grandi cantautori di tutti i tempi, conosciuto anche come Faber, soprannome dato dall’amico Paolo Villaggio

Massimo esponente della Scuola genovese con Luigi Tenco, Gino Paoli, Bruno Lauzi e Umberto Bindi, Fabrizio De André ha firmato lavori tremendamente attuali, nonostante la sfida del tempo. Il suo pensiero e le sue opere si sono rinnovate nel passaggio tra generazioni e oggi, in particolar modo, in un’epoca così travagliata, la sua mancanza pesa. Poeta degli ultimi, che ha saputo ascoltare e dare voce agli emarginati, non si considerava cantante, né intellettuale. Tanti i capolavori che potremmo citare, come “La canzone di Marinella”, interpretata prima dalla grande Mina, “senza di lei sarei stato un pessimo avvocato” disse Faber, come lo soprannominò l’amico di sempre Paolo Villaggio. E poi, “Bocca di rosa”, “La guerra di Piero”, “Geordie”, “Via del campo”, “Volta la carta”, “Don Raffaé” e tante altre ancora. Fabrizio De André pubblica il suo tredicesimo e ultimo album “Anime Salve”, realizzato con Ivano Fossati, nel 1997. Al disco, certificato triplo disco di platino, è stata assegnata la Targa Tenco.

Vent’anni fa moriva Fabrizio De André, il poeta degli ultimi