Buon compleanno a Martin Scorsese, l'italo americano che ha cambiato la storia di Hollywood

Buon compleanno a Martin Scorsese, l'italo americano che ha cambiato la storia di Hollywood

Buon compleanno a Martin Scorsese, l'italo americano che ha cambiato la storia di Hollywood Photo Credit: Agenzia Fotogramma.it


Tra i suoi film più celebri ricordiamo Taxi Driver, Toro scatenato e Quei bravi ragazzi

Un monumento che ha segnato la storia del cinema, portando un pizzico di Italia in quei suoi film tipicamente americani. 80 anni oggi per Martin Scorsese, il regista che ha dipinto sul grande schermo storie universali e potenti come Taxi Driver e Toro Scatenato.


SCORSESE E L’AMORE PER IL CINEMA

Nei suoi film scorre il dna di un uomo che prima di essere un regista, è sempre stato un appassionato della settima arte, che ha spesso omaggiato e celebrato. Come non ricordare Hugo Cabret quel suo film del 2011 che possiamo sintetizzare come una autentica lettera d’amore a Georges Méliès, il cineasta che forse più di tutti lo ha ispirato e incantato. Nel 1995, in occasione del centenario per la nascita del cinema, realizzò il documentario Un secolo di cinema - Viaggio nel cinema americano di Martin Scorsese un'opera monumentale che ripercorre i passaggi fondamentali fin dalle fondamenta del cinema di Hollywood.


GLI ESORDI

Martin Scorsese muove i primi passi nel gruppetto di registi che passarono alla storia come gli autori della New Hollywood, quei bravi ragazzi che hanno rivitalizzato il cinema americano, portandolo al centro del mondo. Tra i più noti ricordiamo George Lucas, Francis Ford Coppola, Steven Spielberg e Brian De Palma. Fin da subito si percepisce la sua abilità, soprattutto nel creare un connubio perfetto tra la tecnica e la creatività. I movimenti della macchina da presa, l’uso della musica, i dialoghi e le interazioni tra i personaggi, la voce fuori campo. Tutto questo se sapientemente maneggiato da Martin Scorsese diventa pura poesia.


L’ALTRO SCORSESE

Si narra che Francis Ford Coppola, per la creazione della famiglia Corleone per il suo Padrino, andava spesso a casa Scorsese per ascoltare l’accento tipicamente italo americano che pronunciavano lui e i suoi genitori come fosse una melodia da catturare. Esattamente come Alfred Hitchcock, anche Martin Scorsese è uno dei quei registi a cui piace fare dei cameo nei propri film. Tra i più celebri vi sono quelli in Taxi Driver, Fuori orario, L’età dell’innocenza, Gangs of New York e Hugo Cabret. Ma nel corso della sua carriera non si è tirato indietro anche quando gli è stato chiesto di interpretare veri e propri ruoli in film come Il pap’occhio (1980), Round Midnight (1986) e Sogni (1990). Molti non sanno che “The Wolf of Wall Street” (2013), oltre ad essere il suo film più redditizio di sempre, con un guadagno di oltre 390 milioni di dollari, detiene un primato del tutto singolare: dati alla mano, è il film più volgare di sempre secondo Guinness World Record: vengono dette 681 parolacce, con una media di 4 al minuto.


PROGETTI FUTURI

Nonostante i suoi ottant’anni, il regista Italo americano, non si arrende e sarebbe già al lavoro per il suo prossimo progetto cinematografico. Mentre attendiamo con grande gioia l’uscita del suo film Killers of the Flower Moon, che arriverà l’anno prossimo in sala, Scorsese è già sul set assieme al suo attore feticcio Leonardo Dicaprio. Tra i due sembra esserci una vera e propria alchimia, tanto da essere arrivati alla loro settima collaborazione. Sappiamo molto poco di questo nuovo progetto, solo che sarà l’adattamento per il grande schermo del nuovo libro di David Grann.


Argomenti

Cinema
Martin Scorsese

Gli ultimi articoli di Mario Vai

  • Cannes 2024: Coppola divide, Lanthimos delude. Sette minuti di applausi per Kevin Costner

    Cannes 2024: Coppola divide, Lanthimos delude. Sette minuti di applausi per Kevin Costner

  • Al via Cannes 2024. L’italia spera con Sorrentino. Coppola a caccia della sua terza Palma D’oro

    Al via Cannes 2024. L’italia spera con Sorrentino. Coppola a caccia della sua terza Palma D’oro

  • Mostra del cinema di Venezia, Alberto Barbera confermato fino al 2026

    Mostra del cinema di Venezia, Alberto Barbera confermato fino al 2026

  • Disney, trimestrale 2024: bene lo streaming ma il titolo crolla a Wall Street

    Disney, trimestrale 2024: bene lo streaming ma il titolo crolla a Wall Street

  • Cinema, ecco la classifica dei film più redditizi del 2023. Barbie è al secondo posto

    Cinema, ecco la classifica dei film più redditizi del 2023. Barbie è al secondo posto

  • Verso i David di Donatello 2024: La Chimera, lo sguardo magico di Alice Rohrwacher

    Verso i David di Donatello 2024: La Chimera, lo sguardo magico di Alice Rohrwacher

  • Verso i David di Donatello 2024, Comandante. Una storia eroica e retorica ma molto umana

    Verso i David di Donatello 2024, Comandante. Una storia eroica e retorica ma molto umana

  • Verso i David di Donatello 2024, Rapito di Marco Bellocchio. Il potere di diventare liberi

    Verso i David di Donatello 2024, Rapito di Marco Bellocchio. Il potere di diventare liberi

  • Challengers, un triangolo amoroso sul campo da Tennis

    Challengers, un triangolo amoroso sul campo da Tennis

  • Verso i David di Donatello 2024, Il sol dell’avvenire: il canto del cigno del Nanni Cinematic Universe

    Verso i David di Donatello 2024, Il sol dell’avvenire: il canto del cigno del Nanni Cinematic Universe