Champions League, l'Inter elimina il Benfica, in semifinale sarà derby contro il Milan

Champions League, l'Inter elimina il Benfica, in semifinale sarà derby contro il Milan

Champions League, l'Inter elimina il Benfica, in semifinale sarà derby contro il Milan Photo Credit: agenziafotogramma.it


A san Siro l'Inter ha pareggiato 3-3 con il Benfica e si è qualificata per la semifinale dove affronterà il Milan. Ora spazio a Europa e Conference League, il programma prevede Sporting Lisbona-Juventus, Roma-Feyenoord e Fiorentina-Lech Poznan

SARA' EURODERBY

Prepariamoci al derby nella semifinale di Champions. Sarà l'Inter l'avversario del Milan: una certezza c'è già, una squadra italiana giocherà la finale di Istanbul del 10 giugno. Contro il Benfica abbiamo visto la versione europea dei nerazzurri: uniti, concentrati e motivati. E soprattutto efficaci sotto porta. Barella è stato protagonista, a segno all'andata e al ritorno. E sono tornati al gol anche Lautaro Martinez e Joachin Correa. Nei minuti finali, a traguardo ormai raggiunto, la squadra di Simone Inzaghi si è un po' seduta e ha consentito al Benfica di pareggiare. Poco male. L'altra semifinale sarà Real Madrid-Manchester City. Gli inglesi guidati da Guardiola hanno eliminato il Bayern Monaco, 1-1 in Germania dopo il 3-0 dei Citizen all'andata. 

BUON INIZIO

L'approccio alla gara dei nerazzurri è stato convincente. Il prologo è stata un'azione prepotente di Lautaro Martinez, con assist a Di Marco leggermente impreciso. Poi, al 13esimo minuto, è arrivato il gol dell'1-0: lo ha segnato Nicolò Barella, con un chirurgico tiro a giro dal limite dell'aria; il centrocampista sardo era andato a segno anche nella gara d'andata. La squadra di Simone Inzaghi per una buona mezz'ora ha controllato la partita a suo piacimento, annullato per una leggera spintarella a un difensore il raddoppio di testa Lautaro Martinez. Poco dopo il Benfica ha pareggiato, con un colpo di testa di Aursnes. Al riposo 1-1, con un leggero rammarico dell'Inter per aver concesso la possibilità ai portoghesi di crederci.

PUO' SCATTARE LA FESTA

E infatti nei primi 20 minuti della ripresa il Benfica ha provato a crederci e ha preso in mano il pallino del gioco. Onana non ha corso particolari pericoli, ma ci è voluto il ritorno al gol di Lautaro Martinez per far tirare a San Siro un bel sospiro di sollievo. Al 35esimo l'Inter ha segnato il 3-1, con un bel tiro a giro di Corea. Con la qualificazione ormai raggiunta l'Inter ha un po' tirato i remi in barca, e il Benfica è riuscito a evitare la sconfitta: prima accorciato le distanze Antonio Silva di testa, poi proprio all'ultimo secondo è arrivato il 3-3 di Musa. Un peccato per l'Inter non aver vinto questa partita, ma la festa per il raggiungimento della semifinale non è stata intaccata. I 75mila di san Siro hanno vissuto una serata speciale e vibrante. 

LE PARTITE DEL GIOVEDI'

L'attenzione ora si sposta sull'Europa League. La Juventus deve gestire, la Roma è chiamata alla rimonta. I bianconeri sono a Lisbona per affrontare lo Sporting: all'andata la squadra di Massimiliano Allegri ha vinto 1-0, ma ha sofferto. Quindi le antenne vanno tenute alte, vietato sottovalutare l'impegno. I giallorossi - piuttosto sfortunati all'andata-  invece dovranno ribaltare lo 0-1 subito a Rotterdam e battere il Feyenoord all'Olimpico in una partita ad alto rischio per l'ordine pubblico. Agli ultras olandesi è stata proibita la trasferta, ma è fondato il sospetto che il divieto possa essere aggirato. In Conference League Fiorentina già vicina alla qualificazione dopo la vittoria per 4-1 ottenuta in Polonia contro il Lech Poznan. Questi gli orari delle partite: alle 18.45 Fiorentina-Lech Poznan, alle 21.00 Sporting Lisbona-Juventus e Roma-Feyenoord.


Argomenti

Inter-Benfica
Juventus
Roma
Uefa Champions League
Uefa Europa League

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • Euro 2024, l'Inghilterra è in finale, vittoria all'ultimo minuto contro l'Olanda

    Euro 2024, l'Inghilterra è in finale, vittoria all'ultimo minuto contro l'Olanda

  • L'arbitro italiano Daniele Orsato in corsa per la finale degli Europei a Berlino

    L'arbitro italiano Daniele Orsato in corsa per la finale degli Europei a Berlino

  • Federcalcio, il 4 novembre le elezioni per la presidenza; Spalletti resta al suo posto ma serve un cambio di passo

    Federcalcio, il 4 novembre le elezioni per la presidenza; Spalletti resta al suo posto ma serve un cambio di passo

  • Euro 2024, favola Georgia, che batte il Portogallo e va agli ottavi; Ucraina beffata ed eliminata, come la Repubblica Ceca

    Euro 2024, favola Georgia, che batte il Portogallo e va agli ottavi; Ucraina beffata ed eliminata, come la Repubblica Ceca

  • E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

    E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

  • Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

    Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

  • Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

    Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

  • Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

    Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

  • Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

    Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

  • Il dominatore Tadej Pogacar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

    Il dominatore Tadej Pogačar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa