Dramma sul Monte Rosa, due ragazze sono morte assiderate a causa di una bufera in alta quota

04 luglio 2021, ore 16:00 , agg. alle 09:07

Tratto in salvo Valerio Zolla, 27 anni, originario della provincia di Novara. È ricoverato all'ospedale di Zermatt, in Svizzera

In cinque minuti il meteo è cambiato e la bufera ci ha bloccati in quota. Valerio Zolla, il 27enne, originario della provincia di Novara, ricoverato all'ospedale di Zermatt, in Svizzera, ha raccontato così in una intervista a La Stampa, l'incidente di montagna in cui due donne sono morte assiderate sul Monte Rossa. Ricordo il freddo, tanto freddo, mi sono tolto i guanti per darli a una delle due ragazze. Ho fatto il possibile per aiutare i soccorritori. Così il giovane ha continuato il suo racconto. Le vittime rimaste bloccate ieri a causa del maltempo a oltre 4mila metri di quota, sono Martina Svilpo, di 29 anni e Paola Viscardi, di 28 anni, entrambe residenti in provincia di Verbania. Le condizioni dell'alpinista portato in ospedale non destano preoccupazione.



Parla il parroco che conosceva una delle vittime

 " Siamo tutti sbalorditi da questa tragedia. Paola la conoscevo, è cresciuta in queste zone, tra Masera e Trontano, io mi occupo di due parrocchie,  frequentava i centri estivi della parrocchia. Brava ragazza, con la testa sulle spalle. Ultimamente non la vedevo spesso perché lavorava fuori, in Svizzera, come insegnante. Non era una ragazza imprudente, io no so cosa sia accaduto". Così all'Adnkronos Don Luigi Preioni, parroco della chiesa Parrocchiale della Natività di Maria Vergine di Trontano, nell'Ossola, in merito alla scomparsa di Paola Viscardi, una delle due ragazze morte assiderate sul Monte Rosa.



Parla il sindaco di Crevoladossola

"Siamo a disposizione della famiglia; se avesse bisogno di aiuto, l'amministrazione li aiuterà. 'È una disgrazia che ha toccato tutta la nostra comunità. Siamo sconvolti. Ho già sentito telefonicamente altri consiglieri comunali e siamo tutti d'accordo che, se servisse il nostro aiuto, il Comune sarà a disposizione della famiglia in questo momento triste". Così Giorgio Ferroni, sindaco di Crevoladossola, 4.500 abitanti nell'Ossola, dove abitava Martina Svilpo, una delle due ragazze morte sul Monte Rosa.



Dramma sul Monte Rosa, due ragazze sono morte assiderate a causa di una bufera in alta quota
Tags: Morte due ragazze assiderate, Monte Rosa

Share this story: