Giallo a Chivasso, donna uccisa per strada mentre era in biciletta; Giuseppina Arena aveva 52 anni

13 ottobre 2022, ore 10:21

Indagini a tutto campo per il delitto di Chivasso, per ora avvolto dal mistero. Giuseppina Arena oggi avrebbe compiuto 52 anni, è stata uccisa ieri sera mentre era sulla sua inseparabile bicicletta; la vittima viveva da sola con i suoi cani e i suoi gatti

DELITTO AVVOLTO NEL MISTERO

Sembra davvero l’inizio di un romanzo giallo. Nel tardo pomeriggio di ieri un passante nota una donna a terra al bordo della strada, al suo fianco c’è la sua bicicletta. L’uomo si rende conto che non ci sono segnali di vita, pensa a un malore che ha provocato la caduta dalla bici. Quando i soccorritori arrivano e spostano il corpo, scoprono una grande macchia di sangue; nei pressi del cadavere ci sono tre bossoli. Questo significa che Giuseppina Arena è stata uccisa, a colpi di pistola. Il delitto è avvenuto a Pratoregio di Chivasso, in Piemonte, vicino al cavalcavia della linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Milano. I primi rilievi sono stati effettuati dai Carabinieri, poi in tarda serata sul posto sono arrivate le cellule fotoelettriche dei vigili del fuoco per illuminare a giorno la zona del delitto. In un caso che nelle prime ore si presenta misterioso, è importante setacciare tutto, anche il minimo indizio può essere determinante per dare una direzione alle indagini. L’inchiesta è coordinata dal pubblico ministero Alessandro Gallo della Procura di Ivrea, anche lui presente sul luogo del delitto. Oggi verrà effettuata l'autopsia sul cadavere della vittima, ma parla chiaro il foro di proiettile trovato sulla sua tempia. 


Giallo a Chivasso, donna uccisa per strada mentre era in biciletta; Giuseppina Arena aveva 52 anni
PHOTO CREDIT: fotogramma.it

UNA DONNA SOLA, CON I SUOI ANIMALI

La vittima si chiamava Giuseppina Arena e proprio oggi avrebbe compiuto 52 anni: è stata dunque uccisa alla vigilia del suo compleanno, probabilmente si tratta di un elemento casuale, ma anche su questo gli inquirenti stanno cercando di vederci chiaro. Intanto hanno tracciato un profilo della vittima: si sa che viveva da sola con i suoi animali, alcuni cani e gatti che amava profondamente; la sua abitazione era al piano terra di un complesso popolare di Chivasso, in via Togliatti. Sembra fosse solita girare per il centro della città in sella alla sua bicicletta. Qualche volta andava a trovare il fratello, che vive a Montanaro, che è poco lontano. Invece è piuttosto distante da casa il posto dove la donna è stata trovata morta, siamo a più di sei chilometri da quella che era la sua abitazione. In queste prime ore di indagine, si sta cercando di capire se Giuseppina Arena avesse avuto frizioni o litigi con qualcuno; se ci fossero problemi di natura economica. Si sta vagliando anche l’ipotesi di un delitto passionale. Per ora il caso di Chivasso è avvolto dalla nebbia, siamo soltanto alle prime pagine di questo romanzo giallo.


Tags: agenzia fotogramma.it, BICICLETTA, CHIVASSO , DELITTO, MISTERO, OMICIDIO

Share this story: