Gregoretti, il Senato manda a processo Matteo Salvini

12 febbraio 2020, ore 16:00

M5S, Pd e Leu dicono sì all’autorizzazione a procedere, Fi e Fdi votano contro, la Lega non partecipa alla votazione e lascia l’aula

L’ufficialità con i numeri ci sarà soltanto al termine della votazione, cioè dopo le 19.00, perché fino ad allora i senatori potranno votare come da regolamento di Palazzo Madama, ma essendo una votazione elettronica l’andamento è chiaro sin dall’inizio, e le palline verdi indicano chiaramente e di fatto il via libera all’autorizzazione a procedere per Matteo Salvini; del resto in aula lo stesso leader della Lega si era detto favorevole. In pratica, è stato bocciato l'ordine del giorno presentato da Forza Italia e da Fratelli d'Italia per ribaltare il primo via libera deciso a gennaio scorso dalla Giunta per le immunità del Senato. Movimento Cinque Stelle, Partito Democratico, Italia viva e Liberi ed Eguali avevano annunciato la loro contrarietà all'ordine del giorno, la Lega non ha partecipato al voto, Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno votato a favore. C’è da registrare anche come l’intervento in aula dell’ex ministro dell’Interno si sia svolto fra diverse tensioni e dure contestazioni, specie dei Democratici, contestazioni a cui Salvini ha replicato chiedendo rispetto se non per lui almeno per i suoi due figli.
Gregoretti, il Senato manda a processo Matteo Salvini

Share this story: