In Champions League una brutta Juventus perde 2-1 con il Porto, Chiesa tiene vive le speranze per il ritorno a Torino

18 febbraio 2021, ore 00:08 , agg. alle 09:13

Nell'andata degli ottavi di finale la Juventus è stata sconfitta 2-1, in Portogallo, dal Porto, la rete di Federico Chiesa lascia aperte le speranze per il passaggio di turno

La Juventus è stata sconfitta 2-1 dal Porto, nell'andata degli ottavi di finale della Champions League, in Portogallo. Le reti sono state segnate da Taremi che, al primo minuto di gioco, ha approfittato di un'incomprensione tra Szczesny e Bentancour, da Marega, ad inizio ripresa e, all'82esimo, da Chiesa. La rete dell'ex della Fiorentina tiene vive le speranze di ribaltare il risultato nel ritorno del 9 marzo a Torino e ottenere il passaggio ai quarti. Da segnalare che l'incerta difesa bianconera ha perso anche Chiellini, uscito al 34esimo del primo tempo per un infortunio. Nell'altra partita di andata degli ottavi di finale il Borussia Dortmund ha sconfitto, in Spagna, il Siviglia per 3-2.

Domani in campo l'Europa League

La settimana europea proseguirà domani con l'andata dei sedicesimi di Europa League. Il programma verrà aperto, alle 18.55, da Stella Rossa-Milan e Braga-Roma. I rossoneri, di scena allo stadio Rajkon Mitic, avranno di fronte i serbi allenati da Dejan Stankovic, vecchia conoscenza del calcio italiano, in campo con la maglia di Lazio e Inter, in panchina come vice a Udine. Stefano Pioli vuole dai suoi un riscatto immediato, dopo l'inaspettata sconfitta in campionato contro lo Spezia, che ha fatto perdere il primo posto, a vantaggio dell'Inter. In attacco il Milan schiererà, dal primo minuto, Ante RebicMario Mandzukic che, per il tecnico rossonero, è pronto, anche dal punto di vista fisico, per giocare. Previsto riposo, almeno dall'inizio, per Zlatan Ibrahimovic. La Roma, invece, sarà di scena, in Portogallo, contro il Braga. Paulo Fonseca, dopo le buone indicazioni avute nella vittoria con l'Udinese, si aspetta una prova convincente anche in Europa League. Restano indisponibili Kumbulla e Smalling. In porta sembra favorito Antonio Mirante su Pau Lopez. In avanti, dopo le ultime tensioni con l'allenatore, dovrebbe tornare Edin Dzeko. Chiuderà il giovedì di Europa League Granada-Napoli. Per la formazione partenopea questa partita arriva in un momento importante, dopo la vittoria sofferta contro la Juventus in campionato, ma da allarme rosso per gli indisponibili. Nella già lunga lista di chi sarà costretto a guardare la partita da casa si sono aggiunti anche Hirving Lozano, David Ospina e Andrea Petagna. Il tecnico azzurro ha a disposizione solo 13 della rosa titolare. E se Rino Gattuso piange, Diego Martinez, allenatore degli spagnoli, certo non ride: dovrà rinunciare, in tutto, a sette giocatori. Fischio d'inizio di Granada-Napoli alle 21. Il ritorno dei sedicesimi è in programma settimana prossima. 



In Champions League una brutta Juventus perde 2-1 con il Porto, Chiesa tiene vive le speranze per il ritorno a Torino
Tags: Andrea Pirlo, Braga-Roma, Champions League, Cristiano Ronaldo , Europa League, Granada-Napoli, Porto-Juventus, Stella Rossa-Milan

Share this story: