In un'asta a Dubai è stato venduto per 62 milioni di dollari il dipinto più grande al mondo

28 marzo 2021, ore 20:00 , agg. alle 14:22

Si tratta di The Journey of Humanity del pittore britannico Sacha Jafri

Il dipinto più grande del mondo

ll dipinto su tela più grande del mondo è stato venduto a un'asta di Dubai per quasi 228 milioni di dirham (62 milioni di dollari), collocandosi tra le opere d'arte più costose che siano mai state battute. Con una superficie di oltre 17.000 piedi quadrati, "The Journey of Humanity" è più o meno equivalente in termini di dimensioni a quattro campi da basket regolamentari NBA. L'opera è stata creata dal pittore britannico Sacha Jafri al fine di raccogliere fondi per i bambini colpiti dalla pandemia di Covid-19. Avendo tagliato il lavoro in 70 parti, Jafri aveva inizialmente deciso di vendere i pannelli separatamente nella speranza di realizzare un totale di 30 milioni di dollari. Ma in un'asta di beneficenza, l'uomo d'affari di Dubai Andre Abdoune ha offerto più del doppio per acquistarli tutti.


Uno dei quadri più costosi mai battuti all'asta

I 62 milioni di dollari raccolti da "The Journey of Humanity" sono stati raggiunti solo dalle opere di Jeff Koons, David Hockney e dell'artista digitale Beeple, la cui immagine NFT "Everydays: The First 5000 Days" è stata venduta da Christie's per oltre 69 milioni di dollari all'inizio di questo mese. Parliamo naturalmente di artisti viventi. Nell'ambito dell'iniziativa Humanity Inspired di Jafri, i proventi dell'asta saranno donati a UNICEF, UNESCO, The Global Gift Foundation e Dubai Cares per programmi relativi all'istruzione, all'assistenza sanitaria, ai servizi igienico-sanitari e alla connettività digitale dei bambini. In un comunicato stampa diffuso da Dubai Cares, Jafri ha descritto la vendita come "un momento per l'umanità".


Un quadro da record

L'opera d'arte detiene il Guinness World Record per la più grande tela artistica del mondo. È stato creato in una sala da ballo presso l'hotel Atlantis The Palm a Dubai, dove si trovava Jafri quando gli Emirati Arabi Uniti hanno introdotto misure di blocco per controllare la diffusione del Covid-19 lo scorso anno. "Ero bloccato a Dubai e volevo creare qualcosa di toccante, qualcosa che significasse qualcosa", ha detto il pittore alla CNN. L'artista ha impiegato sette mesi per completare l'opera, che presenta pennellate astratte e pittura a goccia in uno stile che Jafri chiama "realismo magico". Il pittore, che è stato educato al collegio britannico d'élite Eton insieme al principe William, aveva anche invitato i bambini di tutto il mondo a contribuire con le proprie opere incentrate sui temi della connessione, della separazione e dell'isolamento durante la pandemia. Le proposte sono state stampate su carta e incorporate nell'enorme tela. Il nuovo proprietario dell'opera d'arte ha dichiarato che "l'investimento e l'amore" che Jafri ha messo nel dipinto sono stati sorprendenti. "Per tutta la vita ho cercato di aiutare i bambini - ha aggiunto - Quando ero bambino non avevo niente da mangiare. Dobbiamo fare tutti qualcosa." 
In un'asta a Dubai è stato venduto per 62 milioni di dollari il dipinto più grande al mondo
Tags: asta, dipinto, dipinto più grande al mondo, Sacha Jafri, The Journey of Humanity

Share this story: