Irama a RTL 102.5: "'Crepe' è un passo molto importante, sono emozionato di presentarlo alle persone"

28 agosto 2020, ore 17:43

Irama è stato oggi ospite in studio per presentarci "Crepe", il suo nuovo ep uscito oggi, venerdì 28 agosto, che contiene anche una nuova versione di "Mediterranea", realizzata in collaborazione con De La Ghetto

Nemmeno il tempo di godersi del successo riscontrato quest’estate con la hit “Mediterranea”, Irama è già pronto a presentarci il suo ultimo lavoro. E’, infatti, passato oggi a trovarci in studio per parlarci di “Crepe”, il suo ep uscito oggi 28 agosto, che contiene, tra gli altri, anche una nuova versione di “Mediterranea” realizzata insieme al rapper De La Ghetto. “Sono contento dell’uscita di ‘Crepe’ perché c’ho messo l’anima”, ha detto Irama. “Ci tengo molto a questo ep, sarà una chiave fondamentale per me. I colori che ci sono dentro mi raccontano tantissimo. Sono emozionato di presentarlo alle persone”.

La copertina di "Crepe"

La prima cosa che colpisce del nuovo ep di Irama, "Crepe", è senza dubbio la copertina, che raffigurano il primo piano dell’artista solcato da rughe d’oro, su uno sfondo che ricorda i grandi deserti americani. “La copertina è stata realizzata da un artista belga che si è ispirato al Kintsugi”, ci ha raccontato Irama. “Si tratta di una tecnica giapponese che riempie le crepe con colate d’oro e d’argento. Secondo me è una metafora calzante per questo ep. Da una parte rappresenta il fatto di non avere paura a mostrare le mie crepe, dall’altra rappresenta il mio modo di fare musica, fregandomene dei sistemi, forse la cosa più rock che si può fare oggi”. “Con questo disco ho fatto un altro step”, ha continuato Irama. “Vedo sempre tutto il percorso che sto facendo come se fossero dei capitoli diversi, ogni capitolo ha storie diverse da raccontare. Questo qui è uno step molto importante”.


Irama a RTL 102.5: "'Crepe' è un passo molto importante, sono emozionato di presentarlo alle persone"

"Sono molto soddisfatto del pezzo con De La Ghetto, è un passo molto importante"

Durante il corso dell’ospitata abbiamo avuto il piacere di ascoltare per la prima volta in radio anche due pezzi tratti dall’ep, la title track “Crepe” e “Mediterranea” nella versione con De La Ghetto. “Crepe è il pezzo più latin e quindi quello che si avvicina di più alla cultura mediterranea come sound”, ci ha raccontato. “Ci tengo molto a questo pezzo, musicalmente secondo me è molto potente, quindi spero di raccontarla anche fuori in un secondo tempo”. La versione di “Mediterranea” arricchita del featuring di De La Ghetto ha già, invece, raggiunto uno straordinario traguardo, cioè quello di essere inserita nella playlist delle nuove uscite su Spotify in Messico e in altri paesi stranieri. De La Ghetto è un rapper e cantante nato negli Stati Uniti e cresciuto a Porto Rico che, con i suoi singoli e mixtape, è diventato uno dei principali esponenti della musica latina contando centinaia di milioni di visualizzazioni e streaming, nominato ai Latin Grammy e che vanta numerose collaborazioni internazionali. “Sono molto soddisfatto di questa nuova versione”, ci ha detto Irama, “è un passo molto importante e sono contento di averlo condiviso con un grande artista che è De La Ghetto”.

Irama alla Power Hits Estate

Irama è stato uno dei protagonisti principali della Power Hits Estate 2020, piazzandosi tutte le settimane tra le prime posizioni con la sua “Mediterranea”, che canterà il 9.9.2020 all’Arena di Verona per il grande evento finale. “Sostenete ‘Mediterranea’, se vi va votatela su rtl.it”.


Irama a RTL 102.5: “Non ho paura di mostrare le mie crepe, di mettermi a nudo”

L’ospite di oggi di Fabrizio Ferrari e Matteo Campese in Power Hits Estate è Irama che ci è venuto a parlare del suo nuovo EP “Crepe” che contiene anche “Mediterranea”, uno dei brani più ascoltati dell’estate, già certificato doppio platino. Nella copertina dell’EP si vede Irama ritratto con alcune crepe valorizzate dalla tecnica giapponese del Kitsugi: “Quando un vaso si rompe, invece di buttare i cocci, con la tecnica del Kintsugi, i giapponesi lo ricostruiscono con delle colate d'oro e il vaso acquista più valore. – ci ha raccontato - Questo per me è molto significativo e rappresenta appieno il senso del mio lavoro. Avere crepe significa avere sfumature e mancanze ed è un valore aggiunto della persona, un colore in più, significa avere più cose da raccontare e più sfaccettature da mostrare. Ogni crepa ha qualcosa di unico e ci rende diversi gli uni dagli altri.” Tra le tracklist di ‘Crepe’ c’è anche un brano con sonorità molto rock intitolato ‘Bazooka’: “Una guerra d’amore tra due persone, un gioco e una metafora” ci ha spiegato Irama. Nel corso dell'intervista abbiamo ascoltato anche due grandi anteprime: la title track dell’EP “Crepe” e la versione latin di “Mediterranea” con il featuring di De La Ghetto.

Tags: crepe, irama, mediterranea, power hits estate

Share this story: