Sfera Ebbasta a RTL 102.5: "Ero pronto a grandi risultati, ma mai mi sarei aspettato un successo del genere"

24 novembre 2020, ore 18:57
agg. 26 novembre 2020, ore 16:38

Il rapper di Cinisello è stato ospite oggi in collegamento in The Flight per parlare di "Famoso", il suo nuovo album che, a distanza di quattro giorni dall'uscita, ha già registrato record su record

Quando Sfera Ebbasta aveva annunciato su Instagram il suo ritorno, la risposta fu pazzesca. Nei commenti, nei forum, nei gruppi su Facebook di musica rap , nei magazine, si parlava sempre e solo del ritorno di Sfera Ebbasta. Si respirava aria di mega successo già dall'inizio. La tracklist, poi, ne aveva dato una conferma effettiva. Future, J Balvin, Offset, Diplo, Steve Aoki. Si sapeva che “Famoso” sarebbe stato il progetto italiano più internazionale da molti anni a questa parte. Ma nessuno, nemmeno Sfera, poteva immaginarsi un successo così strepitoso a pochi giorni dall’uscita. Tutte e tredici le tracce sono finite nelle prime tredici posizioni della classifica di Spotify e, fin qui, ci poteva stare, visto che già era successo con l’album precedente, “Rockstar”. Ma poi gli altri numeri sono tutte novità assolute difficilmente prevedibili: “Famoso” ha “disintegrato” qualunque record di ascolti di un album nel giorno della sua uscita in Italia (16 milioni di stream complessivi in 24 ore); tutti e 13 i brani sono finiti nella global top 200 di Spotify, evento mai successo per un album italiano; “Baby”, addirittura, si è piazzato al 36esimo posto a livello globale e, insieme a “Abracadabra”, sono le uniche due canzoni firmate da un artista italiano a finire nella top 50 di Spotify; “Baby” è stata inserita anche nella playlist “New Music Friday” di Spotify in 41 paesi diversi, compresa la Global. Questi sono alcuni dei numeri che “Famoso”, il nuovo disco di Sfera Ebbasta, uscito lo scorso 20 novembre, ha fatto registrare, e siamo solo a quattro giorni dalla data di uscita. Sfera è stato oggi ospite in diretta in collegamento su RTL 102.5 per parlarci di questo progetto internazionale.


"Non mi aspettavo un successo del genere"

Questo enorme successo è stato davvero una sorpresa”, ci ha detto uno Sfera Ebbasta che ancora stenta a credere nei suoi stessi numeri. “Nonostante abbiamo lavorato per raggiungere dei grandi risultati, sicuramente quelli che abbiamo raggiunto erano inaspettati”. “È venuto tutto spontaneamente”, ha detto Sfera a proposito dei grandi nomi internazionali presenti nel disco. “Se due anni fa mi fossi messo a pensare che dovevo fare un disco di questo livello sarebbe stato molto più difficile. Ho avuto la fortuna di essere spesso al posto giusto nel momento giusto. Non è facile pianificare un successo del genere. Certo, va pianificato ma è sempre un mix tra scelte ponderate e eventi che ti capitano naturalmente”.

"Future è uno dei miei rapper preferiti"

Qualche giorno fa Sfera aveva condiviso su Instagram un vecchio video di un’ospitata a RTL 102.5 che fece in occasione dell’uscita di “Rockstar”. La Zac gli aveva chiesto quale fosse un featuring dei suoi sogni. “Future”, aveva risposto lui. Due anni dopo quel featuring da sogno si è avverato. “Non mi ricordavo nemmeno di averlo detto, è stato assurdo rivedere il video. Ho predetto il futuro senza saperlo”, ha detto. “Lavorare con Future è stato sicuramente una bellissima esperienza. Oltre ad essere uno dei miei rapper preferiti è comunque uno dei rapper più di successo globalmente. ‘Abracadabra’”, il pezzo che vede la collaborazione di Future, “era già stato registrato qui in Italia. Ascoltandola anche senza la sua strofa sapevo che poteva essere una grossa hit e appena gliel’abbiamo mandata, gli è piaciuta e ha mandato indietro la strofa”.


Sfera Ebbasta e J Balvin per la latino gang

“Baby”, realizzata in collaborazione con J Balvin, è, al momento, per fare un gioco di parole, la canzone più famosa di “Famoso”, con oltre 4milioni di stream su Spotify. Il video, uscito oggi, è stato presentato in contemporanea in diretta su RTL 102.5. “So che è scontato dirlo”, racconta Sfera, “ma per me è un onore riuscire a collaborare con un artista del calibro di J Balvin. Nonostante sia probabilmente l’artista più grosso a livello di numeri, tra quelli presenti nel disco, allo stesso tempo è stato il più disponibile. Siamo riusciti a creare un rapporto di amicizia dopo che ho collaborato con lui al remix di Machika, si è preso bene con il progetto, ha spinto l’album, ha spinto la collaborazione e io gliene sono davvero grato, è veramente un grande”. Nel docufilm Famoso, J Balvin parla di Sfera come un fratello minore e con il quale ha intenzione di dar vita ad una vera e propria latino gang internazionale.

Sfera Ebbasta a RTL 102.5: "Ero pronto a grandi risultati, ma mai mi sarei aspettato un successo del genere"

"Ho visto che Diplo mi seguiva su Instagram e allora gli ho scritto"

Poi ci sono Offset, Lil Mosey, 7ari, Steve Aoki (“La sua casa è da vedere almeno una volta nella vita, come se fosse un museo”, ha detto Sfera), London On Da Track, Marra, Gué e Diplo, un nome lontano per genere musicale a Sfera e con il quale ha realizzato un pezzo, “Hollywood”, lontano per genere musicale ad entrambi. “Un giorno sono finito sul suo profilo e ho visto che mi seguiva”, ha raccontato. “Io vengo da un altro genere però riconoscendo Diplo ho subito approfittato per scrivergli e gli ho detto di fare una canzone insieme. La prima volta che sono andato a Los Angeles lui era lì a casa, mi ha invitato in studio e abbiamo fatto ‘Hollywood’ in un pomeriggio, il mio primo pezzo che più si avvicina a sonorità rock”. 


Sfera Ebbasta in tour nel 2021

Quando tutto questo sarà finito, si spera di tornare il prima possibile a cantare sotto ai palchi e Sfera non vede l'ora di farlo. Ha, infatti, annunciato le date del suo prossimo tour nazionale. “Non vedo l’ora di tornare sul palco anche perché dopo tutta questa situazione penso che sia un bisogno non solo mio ma per tutti il mondo degli artisti. Sono carichissimo, non vedo l’ora di portare nuovi pezzi e di avere un po’ di contatto con il pubblico”. La specifica “nazionale” significa che ce ne sarà anche uno “internazionale”?. “La volontà c’è”, ha risposto, "speriamo di potersi spostare e di fare tutto ciò che si deve. Incrociamo le dita".

Sfera Ebbasta a RTL 102.5: "Il grande successo di 'Famoso' era inaspettato"
Tags: baby, famoso, future, j balvin, nuovo album, offset, sfera ebbasta

Share this story: