Motogp, doppietta Yamaha nel Gp d’Olanda, Quartararo sempre più leader

27 giugno 2021, ore 16:37 , agg. alle 15:04

Secondo posto un redivivo Viñales che si lascia alle spalle un avvio di stagione difficile. Bagnaia battaglia ma prende una penalità e chiude 6°

Vittoria di forza per Fabio Quartararo nel GP Olanda, nono e ultimo appuntamento di questo motomondiale prima della pausa, con il francese che rafforza ulteriormente la sua leadership Mondiale, dove adesso comanda con 34 punti su Zarco. Alle sue spalle il compagno di box Maverick Vinales scattato dalla pole e rinato sul circuito Orange dopo un avvio di stagione complicato. Una doppietta per la Yamaha che allunga anche nella classifica costruttori. Dopo una prima parte di gara in cui è stato ingaggiato da un battagliero Bagnaia, Quartararo ha dominato la corsa allungando, giro dopo giro, sugli inseguitori. Pecco, a lungo in lotta per il podio, ha pagato un avvio molto aggressivo subendo un long lap penalty per aver ecceduto i limiti della pista ed essere finito nel verde. Completa il podio Joan Mir con la Suzuky, bravo a tenersi fuori dalla mischia e ad approfittare degli errori altrui. La MotoGP torna il 6 agosto con le prove libere del GP Stiria.


La gara

Partenza formidabile per Pecco Bagnaia che riesce a bruciare Maverick Vinales, in pole position, e Fabio Quartararo per prendersi la leadership del gruppo tirandosi dietro la Honda LCR di Nakagami. La strategia Ducati, in difficoltà nel corso delle prove libere, è stata completamente stravolta dal talento di Pecco che ha dato tutto nella prima parte di gara e ha portato la scuderia a sognare un grande risultato su un circuito non facile ma il sogno è stato infranto dalla direzione gara: Pecco supera i limiti della pista, tocca il verde e la penalità è inevitabile. Quartararo riprende la guida del gruppo mentre alle sue spalle si scatena la bagarre: Valentino Rossi, in rimonta dopo una partenza da dimenticare con la sua Yamaha Petronas che impenna due volte, cade, per fortuna senza conseguenze, nel corso dell’ottavo giro; Marquez, in rimonta, ingaggia Bagnaia inseguito da Aleix Espargaro; Miller cade, riesce a ripartire ma viene fermato dalla direzione gara per una sospetta perdita d’olio (i successivi controlli tecnici non hanno evidenziato problemi sulla moto incidentata). Davanti, alle spalle delle due Yamaha ufficiali, Zarco e Mir si danno battaglia con il campione del mondo 2020 che riesce a spuntarla sul frances con la sua Suzuki e a prendersi il terzo posto a completare un podio dominato dal blu elettrico della Yamaha.


La festa e il futuro

Curiosa e simpatica l’esultanza con cui Quartararo ha deciso di festeggiare questa vittoria: il francese ha ripetuto la scena già vista sui social in cui gioca a golf, prima di esultare come Khaby Lame. Al termine della gara il Team director di Yamaha Lin Jarvis ha commentato l’indiscrezione uscita nelle ultime ore secondo la quale Maverick Vinales avrebbe trovato un accordo con l’Aprilia per il 2022: “Per oggi non diciamo nulla sulle voci di mercato. Sono molto contento che domani inizino le vacanze. Vedremo. Ora non ho altro da aggiungere".


Motogp, doppietta Yamaha nel Gp d’Olanda, Quartararo sempre più leader
Tags: Bagnaia, Motogp, quartararo, rossi

Share this story: