Napoli pazza di gioia per lo scudetto, la Juventus vince a Bergamo ed è seconda; colpo salvezza del Verona

Napoli pazza di gioia per lo scudetto, la Juventus vince a Bergamo ed è seconda; colpo salvezza del Verona

Napoli pazza di gioia per lo scudetto, la Juventus vince a Bergamo ed è seconda; colpo salvezza del Verona


Questi i risultati della domenica: Napoli-Fiorentina 1-0, Atalanta-Juventus 0-2, Torino-Monza 1-1, Lecce-Verona 0-1. Per Leao elongazione del bicipite della coscia destra, infortunio non grave ma il primo derby di Champions è a rischio

NAPOLI-FIORENTINA 1-0

Il Napoli conquistò il suo primo scudetto il 10 maggio 1987, vinse in casa 1-0 contro la Fiorentina. Stesso stadio, stesso avversario, stesso punteggio. Trentasei anni fa segnò Baroni, un difensore. Questa volta sul tabellino c’è il nome del capocannoniere del campionato: Victor Osimhen ha trasformato il rigore della vittoria al 29esimo minuto della ripresa. Quello è stato in realtà il secondo penalty calciato dal nigeriano, che a inizio secondo tempo si era fatto respingere da Terracciano il tiro dagli undici metri. I viola hanno giocato la loro onesta partita, nel primo tempo hanno costruito occasioni, nella ripresa il Napoli è cresciuto e la festa è stata completa. Lo spettacolo migliore per una volta non è stato in campo, ma sugli spalti e anche fuori dallo stadio, con il quartiere di Fuorigrotta invaso dai tifosi. Al fischio finale della partita, giocatori in campo per i festeggiamenti, Spalletti portato in trionfo. L'allenatore ha poi dichiarato: "Napoli fa miracoli, se siete riusciti a far vincere uno scudetto a me tutto è possibile" Poi bello, lungo ed emozionante show napoletano, con le esibizioni di artisti come Edoardo Bennato, Clementino, Geolier. A bordo campo, per riprendere e immortalare una serata storica, il regista premio Oscar Paolo Sorrentino; ai microfoni dello stadio ha dichiarato: “Questo scudetto se è accaduto è perchè Maradona ci ha spiegato come si fa e noi lo abbiamo fatto"

ATALANTA-JUVENTUS 0-2

La Juventus per ora sale al secondo posto, in attesa di novità dalle aule dei tribunali. L’Atalanta inciampa nella sua rincorsa Champions, la squadra di Gasperini è insieme alla Roma cinque punti sotto l’Inter che è quarta. A Bergamo è stata una partita tirata ed equilibrata. La piccola grande differenza sta nel fatto che la Juventus ha sfruttato le occasioni, l’Atalanta no. Gara sbloccata al decimo del secondo tempo dal primo gol in serie A di Iling Junior, dopo una incursione del sempre decisivo Rabiot. Al novantesimo bergamaschi vicini al raddoppio con il palo colpito da Zappacosta. E in pieno recupero, al novantottesimo Vlahovic ha spedito in rete dopo una azione in contropiede. L’attaccante serbo già da qualche minuto aveva dovuto subìre una serie di insulti razzisti da parte del pubblico di Bergamo. Per questo l’arbitro Doveri ha sospeso per qualche istante la partita. Vlahovic dopo il gol ha zittito i tifosi avversari e per questo è stato ammonito.

LECCE-VERONA 0-1

Il Verona è vivo e oggi sarebbe salvo, a + 3 sullo Spezia terzultimo. Il Lecce ha ancora un punto di vantaggio sulla squadra di Zaffaroni e Bocchetti, ma è in frenata netta e ora è risucchiato nella lotta. Gli scaligeri sono partiti forte, con due occasioni nei primi dieci minuti; in entrambi i casi protagonista Djuric, di testa: prima ha colpito la traversa, poi ha trovato una gran parata di Falcone. Per tutto il primo tempo il Verona ha fatto di più. A inizio ripresa il Lecce ha dato la sensazione di alzare ritmi e baricentro, ma è stato un fuoco di paglia. Al 26esimo del secondo tempo ospiti in vantaggio con il gol del neo entrato Ngonge, il cui tiro - già pericoloso- è stato reso imprendibile dalla leggera deviazione di Baschirotto. Una volta sotto, i padroni di casa hanno reagito: Banda ha colpito un palo ma era in fuorigioco, Montipò ha parato un paio di tentativi dalla distanza. Per l'Hellas tre punti d'oro, il Lecce ora ha paura.

TORINO-MONZA 1-1

Poteva essere un tranquillo confronto da metà classifica. E’ finito tra le proteste e le polemiche. Il Toro si lamenta per una vittoria che è sfumata nel finale e per un possibile rigore non concesso nei minuti di recupero. Juric è furibondo per il contatto Rovella-Ricci nel recupero della ripresa che non viene sanzionato dall'arbitro Zufferli neppure dopo il check con il Var. I granata hanno fatto di più, ma non vincono in casa da due mesi. Dopo un gol di Miranchuk annullato nel primo tempo per un tocco di braccio di Sanabria. Il Torino ha sbloccato a inizio ripresa con un apprezzabile spunto personale dello stesso Sanabria, ma Caprari ha acciuffato l’1-1 all’ottantaseiesimo. Prima della baruffa finale.

POSTICIPI DEL LUNEDI’ E COPPE EUROPEE

Il programma della trentaquattresima giornata si chiuderà con tre posticipi. Alle 18.45 punti salvezza in palio tra Empoli e Salernitana; alla stessa ora in programma anche Udinese-Sampdoria. Alle 20.45 si giocherà il derby emiliano Sassuolo-Bologna, che non sono alle prese con emergenze di classifica ma vogliono migliorare il loro già positivo bilancio stagionale. Mercoledì a san Siro si giocherà poi Milan-Inter, gara d’andata dell’attesissima semifinale di Champions League. A Leao è stata diagnosticata una elongazione del bicipite della coscia destra: non è un infortunio grave, ma la sua presenza tra i titolari pare a forte rischio. La situazione andrà rivalutata nei prossimi giorni. Poi giovedì per le semifinali di Europa League Juventus-Siviglia e Roma- Bayer Leverkusen.


Argomenti

festa
Juventus
Leao
Napoli
salvezza
serie A
UCL

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

    E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

  • Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

    Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

  • Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

    Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

  • Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

    Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

  • Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

    Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

  • Il dominatore Tadej Pogacar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

    Il dominatore Tadej Pogačar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

  • A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

    A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

  • Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

    Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

  • Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

    Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

  • Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo

    Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo