Novak Djokovic sarà espulso dall'Australia, lo ha deciso all'unanimità la Corte Federale

16 gennaio 2022, ore 08:40 , agg. alle 09:13

I giudici erano chiamati a pronunciarsi sulla revoca del visto al numero uno del tennis mondiale, non vaccinato contro il Covid, per motivi sanitari e di sicurezza

Novak Djokovic sarà espulso dall'Australia. Lo ha deciso la Corte Federale australiana, all'unanimità. Gli avvocati del serbo avevano presentato ricorso d'urgenza contro la revoca all'atleta, per ben due volte, del visto di ingresso nel Paese. La decisione è stata presa per motivi sanitari e di sicurezza, perchè Djokovic, che non è vaccinato, rappresenta, secondo la Corte, un modello negativo contro le vaccinazioni e un pericolo dal punto di vista sanitario. Djokovic, quindi, non potrà partecipare agli Australian Open che inizieranno domani, torneo fondamentale per conquistare il Grande Slam, unico titolo che manca al palmares del numero uno dell'Atp. Inoltre il serbo rischia di essere bandito per tre anni dal Paese.


Prima dichiarazione

"Sono estremamente deluso da questa sentenza, ma rispetto i giudici e collaborerò" : queste le prime parole di Novak Djokovic commentando la decisione dei tre giudici della Corte Federale australiana che lo costringe a lasciare il Paese e a non poter partecipare agli Australian Open. Il tennista serbo, condannato anche a pagare le spese legali, ma questo ci sembra un problema di secondo piano, ha aggiunto che si prenderà un pò di tempo per riposare. "Sono stato molto a disagio per tutte queste attenzioni sul mio caso", ha concluso Nole. Il posto del numero uno al mondo, in tabellone, domani, verrà preso dall'italiano Salvatore Caruso, siciliano di Avola, in provincia di Siracusa

Novak Djokovic sarà espulso dall'Australia, lo ha deciso all'unanimità la Corte Federale
Tags: Australia, Novak Djokovic, tennis

Share this story: