Omicidio Willy Monteiro Duarte, la condanna per i fratelli Bianchi scende a 24 anni

Omicidio Willy Monteiro Duarte, la condanna per i fratelli Bianchi scende a 24 anni

Omicidio Willy Monteiro Duarte, la condanna per i fratelli Bianchi scende a 24 anni Photo Credit: agenziafotogramma.it


La Corte di Assise d’Appello di Roma ha riconosciuto le attenuanti generiche per gli imputati accusati di aver ucciso il 21enne il 6 settembre del 2020 durante un pestaggio a Colleferro

La Corte d'Assise d'Appello di Roma ha condannato a 24 anni di reclusione i fratelli Marco e Gabriele Bianchi, nel processo per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte, il 21enne ucciso durante un pestaggio avvenuto a Colleferro, la sera del 6 settembre 2020. In primo grado erano stati condannati all’ergastolo. Confermate le condanne a 23 anni per Francesco Belleggia e 21 anni per Mario Pincarelli. I giudici hanno riconosciuto le attenuanti generiche. In aula erano presenti, tra gli altri, come riporta Today, la mamma della vittima, Lucia, e i quattro giovani imputati. Nella requisitoria dello scorso aprile, il sostituto procuratore generale di Roma, Bruno Giangiacomo, e il sostituto procuratore di Velletri, Francesco Brando, avevano chiesto ai giudici di confermare l’ergastolo comminato in primo grado ai fratelli Marco e Gabriele Bianchi e le altre due condanne, 23 anni per Belleggia e 21 anni per Pincarelli.


L'omicidio di Willy Duarte

E' stato un omicidio volontario, come dimostrato anche dall'autopsia effettuata sul corpo del povero Willy. I colpi inferti, come hanno scritto i giudici nella sentenza, sono stati "ben assestati e non casuali". Chi ha usato quella violenza sapeva molto bene cosa sarebbe potuto succedere. Un particolare che ha fatto crollare le scuse e i tentativi di copertura tra gli indagati, che, in un primo momento, avevano negato di aver partecipato alla rissa, dicendo di aver soltanto spinto il 21enne, prima di andare via. In realtà, in quella drammatica notte del 6 settembre del 2020, venne messo in atto un vero e proprio massacro. Secondo le testimonianze dei presenti, Willy sarebbe intervenuto in difesa di un amico, salvo poi diventare lui stesso l'obbiettivo degli aggressori : prima un forte calcio allo sterno, successivamente una lunga sequenza di colpi al volto, che hanno provocato la morte del giovane. Una violenza feroce e senza senso di chi sapeva come e dove colpire.


Argomenti

agenziafotogramma
Bianchi
Colleferro
fotogramma.it
Willy Monteiro Duarte

Gli ultimi articoli di Max Viggiani

  • Gran Bretagna, William compie 42 anni, Re Carlo diffonde foto con il Principe bambino

    Gran Bretagna, William compie 42 anni, Re Carlo diffonde foto con il Principe bambino

  • Un ragazzo di 18 anni è morto schiacciato mentre era su un mezzo agricolo, è successo nel Lodigiano

    Un ragazzo di 18 anni è morto schiacciato mentre era su un mezzo agricolo, è successo nel Lodigiano

  • Nel 2032 l'Inps avrà perdite consistenti per miliardi di euro, le cause sono la longevità e la bassa fecondità

    Nel 2032 l'Inps avrà perdite consistenti per miliardi di euro, le cause sono la longevità e la bassa fecondità

  • Vendita record all'asta, a Parigi, per "Il Melone" di Chardin pagato ben 26, 7 milioni di euro

    Vendita record all'asta, a Parigi, per "Il Melone" di Chardin pagato ben 26, 7 milioni di euro

  • Il mondo del vino ricorda il gastronomo Luigi Veronelli, in Toscana riunite le eccellenze dell'enologia italiana

    Il mondo del vino ricorda il gastronomo Luigi Veronelli, in Toscana riunite le eccellenze dell'enologia italiana

  • Atletica, dopo nove mesi, ad Ostrava, nei 400 ostacoli, è tornata a brillare la stella di Alessandro Sibilio

    Atletica, dopo nove mesi, ad Ostrava, nei 400 ostacoli, è tornata a brillare la stella di Alessandro Sibilio

  • La vicenda dell'Infermiera killer di Piombino, ergastolo per la donna nel processo d'appello bis

    La vicenda dell'Infermiera killer di Piombino, ergastolo per la donna nel processo d'appello bis

  • Calcio. Il mercato allenatori sta tenendo banco. Conte, Gasperini e Pioli i nomi di cui si parla di più

    Calcio. Il mercato allenatori sta tenendo banco. Conte, Gasperini e Pioli i nomi di cui si parla di più

  • Atalanta, la Dea non è più bendata

    Atalanta, la Dea non è più bendata

  • All'asta, a Genova, i cimeli appartenuti a Gina Lollobrigida che erano nella sua villa sull'Appia Antica a Roma

    All'asta, a Genova, i cimeli appartenuti a Gina Lollobrigida che erano nella sua villa sull'Appia Antica a Roma