Palermo, coppia simula nozze per festeggiare il battesimo della figlia

15 maggio 2021, ore 11:00
di Massimo Lo Nigro

I carabinieri hanno interrotto il finto ricevimento di nozze e multato tre persone

Cosa è disposto a fare un genitore per il proprio figlio? Collocando questo interrogativo retorico in periodo Covid, il ventaglio di risposte possibili diventa alquanto variopinto, e non tutte, spesso, sono a norma di legge. È il caso di una coppia di genitori di Palermo, che è arrivata a simulare un banchetto di matrimonio per festeggiare insieme a cinquanta amici il battesimo della figlia


Il finto ricevimento

I carabinieri del nucleo radiomobile sono intervenuti nel ristorante che stava ospitando il ricevimento davanti allo sgomento degli astanti, convinti che fosse possibile organizzare un banchetto nuziale nonostante la zona arancione. A seguito di ulteriori controlli da parte delle forze dell’ordine, è inoltre emerso che i due genitori, in realtà, erano già regolarmente sposati. A nulla, dunque, è valsa la pantomima della moglie, vestita in abito bianco per destare meno sospetti, dato che in ogni caso sarebbe stata consentita la sola celebrazione religiosa con rigide restrizioni.


Le sanzioni

La sanzione amministrativa è scattata per i genitori della festeggiata e per il titolare del servizio di catering, mentre sono in corso accertamenti nei confronti del titolare del ristorante. Per ora sono state elevate multe per 1200 euro. 

Palermo, coppia simula nozze per festeggiare il battesimo della figlia


Tags: carabinieri, covid, matrimonio

Share this story: