Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Roma: morto il regista Franco Zeffirelli, aveva 96 anni, camera ardente lunedì a Palazzo Vecchio a Firenze, lutto cittadino il giorno dei funerali
- Torino: sindaco Chiara Appendino su facebook, sono indagata per concorso in peculato, la vicenda riguarda una consulenza per la Fondazione del salone del Libro
- Modena: Amanda Knox al Festival della Giustizia Penale, inchiesta sulla morte di Meredith Kercher è stata contaminata, su di me creata una storia falsa
- Carini (Pa): uccide la moglie di 36 anni nel negozio in cui lavorava, ferito anche il figlio, la donna colpita alla gola con un taglierino, arrestato l'uomo
- Napoli: si è tolto la vita il docente di matematica arrestato nei giorni scorsi per presunti abusi, si trovava ai domiciliari
- Roma: caso Sea Watch, ministero dell'Interno vieta l'ingresso, la nave resta al largo, motivi sanitari, il Viminale autorizza lo sbarco di 10 migranti
- Nuova Zelanda: terremoto di magnitudo 7.4 nell'Oceano Pacifico, epicentro l'arcipelago Kermadec, escluso l'allarme tsunami
- Calcio: Francesco Totti avrebbe deciso di dire addio alla Roma, di cui è dirigente, l'ex capitano terrà una conferenza stampa lunedì al Coni
- Calcio: oggi a Bologna esordio della nazionale all'Europeo Under 21, gli azzurri giocheranno con la Spagna
- Calcio: playoff serie C, Piacenza battuto 2-0, Trapani promosso in serie B
- Motomondiale: oggi il Gran Premio di Catalogna, pole position per Quartararo su Yamaha Petronas, seconda fila tutta italiana con Morbidelli, Rossi e Dovizioso, alle 14 la gara
- Tennis: torneo di Stoccarda, Matteo Berrettini in finale, affronterà il canadese Auger Aliassime.
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
25 maggio 2019

Ricerca web, 24% ragazzi scambia foto hard online

Il 15% ha subìto la condivisione, senza consenso, del materiale hard con terze persone

Il 24% dei giovani ha scambiato almeno una volta immagini intime con il partner via chat o social. Tra questi, il 15% ha subìto la condivisione con terzi, senza consenso, di questo materiale. È quanto emerge da una ricerca realizzata dal sito Skuola.net per la Polizia di Stato, che ha coinvolto 6500 ragazzi tra i 13 e i 18 anni. I motivi più ricorrenti sono per scherzo (49%), il ricatto (11%) o la vendetta, il cosiddetto "revenge porn" (7%). I dati sono stati diffusi nell'ambito dell'iniziativa della Polizia “Una vita da social”. La reazione più diffusa è stata il silenzio, il 53% ha fatto finta di niente, il 31% non ha detto nulla per non essere giudicato. Dalla ricerca emerge inoltre che sono soprattutto le ragazze ad aver paura del giudizio, rispetto ai ragazzi. Non manca chi, pur non subendo la condivisione del proprio materiale intimo, ne è stato minacciato. La percentuale in questo caso è del 12%. La minaccia è usata soprattutto come strumento di pressione psicologica per ricatto o vendetta. Solo il 16% ha chiesto aiuto alla famiglia o agli amici.

Ricerca web, 24% ragazzi scambia foto hard online