RTL 102.5 conduce dal Vaticano una speciale puntata di Natale

15 dicembre 2022, ore 12:46

Dalla Città del Vaticano Luigi Santarelli e Massimo Lo Nigro, in compagnia di Don Dario Viganò, hanno condotto una speciale puntata natalizia di Non Stop News

In diretta dalla Palazzina Leone XIII, RTL 102.5 ha rinnovato l’appuntamento annuale con i suoi ascoltatori, portandoli nel luogo simbolo della cristianità per una puntata ricca di spunti e riflessioni sul Natale. Il filo conduttore della puntata è stata l’Editoria Cattolica, tema a cui RTL 102.5 e i media vaticani sono particolarmente attenti. Una puntata ricca di ospiti, in cui però non sono mancate le voci degli ascoltatori di RTL 102.5 che, attraverso messaggi e telefonate in diretta, sono stati anch’essi ospiti di questo speciale.

DON DARIO VIGANÒ E LA GIOIA COME SENTIMENTO DEL NATALE

La puntata di Non Stop News di questa mattina è dedicata al Natale e al significato che questa festività ricopre nella vita delle persone. “Per me il Natale è una rinnovata gioia e una rinnovata speranza. A Natale l’umanità, che è segnata dal peccato, scopre nella fragilità di un bambino la grandezza di Dio. Dobbiamo compiere costantemente e quotidianamente piccoli gesti di pace, di solidarietà e di speranza che possano contagiare il mondo. Dio non compie le nostre attese, non è questo il suo mestiere. Non siamo di fronte ad un Dio miracolistico, dobbiamo scoprire dove sono i sentimenti di grazia, di tenerezza, di vicinanza, quelle stelle di cui è disseminato il nostro cammino” dice Don Dario Viganò, Vicecancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze e della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali. Quello della gioia è un sentimento molto caro anche a Papa Francesco che, per l’appunto, intitola il suo nuovo libro “La Gioia”. Don Dario, che ne ha curato la prefazione, racconta: “Nel suo libro Papa Francesco definisce la gioia come la carta d’identità del cristiano. La vita di ognuno di noi è segnata da grandi e piccoli problemi ma la gioia è sapere di aver ricevuto un dono grande, significa sapere di essere figli di Dio, sapere di essere amato qualunque cosa accada”. Don Dario Viganò è anche autore di “Non è solo fatica, è amore. I campioni dello sport tra passione e solidarietà”, uno sguardo sul mondo degli sportivi, raccontandoli come uomini e donne e non solo come campioni. “Questo libro è stato per me un’occasione per fare un percorso con degli sportivi, gli ho chiesto di raccontarsi nelle pieghe del loro cuore, per capire chi c’è dietro ai personaggi, le lacrime, la passione, il rapporto con i loro allenatori. Svela un mondo, quello dello sport, che certamente è fatto di ombre ma anche di luce, di tanta solidarietà e tenacia”, racconta Don Dario Viganò nel corso di Non Stop News.

ANDREA TORNIELLI, DIRETTORE EDITORIALE DEI MEDIA VATICANI

Nel corso della trasmissione interviene il direttore editoriale dei Media Vaticani Andrea Tornielli, attualmente in libreria con “Vita di Gesù”, un libro che racconta la vita di Gesù anche dal punto di vista storico. “Ho cercato di mettere insieme i quattro Vangeli facendo anche un lavoro di immaginazione sui colori, le stagioni e nomi che nel Vangelo non ci sono. È un libro che permette di leggere la storia di Gesù come se fosse un romanzo, con dei commenti di Papa Francesco”, spiega Andrea Tornielli. In occasione dell’uscita, il 27 settembre, il libro è stato presentato in carcere: “In carcere ti accorgi che certi temi come il perdono e la misericordia siano reali, lì il Vangelo accade ogni giorno. Le persone hanno dialogato con noi ed è stato un incontro bellissimo. La cosa che mi ha colpito è che alcune persone hanno scoperto una dimensione di Gesù interessante anche per chi non crede”, continua. Andrea Tornielli svela anche cosa significa gestire la comunicazione del Papa e della curia e i dei dicasteri della Santa Sede: “Significa essere al servizio del Papa, sapendo di avere una realtà dove lavorano persone provenienti da sessantanove paesi diversi e dove si parla in cinquantuno lingue diverse. È una realtà multiculturale, cerchiamo di far arrivare la voce del Papa ovunque, cercando di raccogliere le storie positive che arrivano dal mondo. Il Papa è uno che ha un contatto con i giornalisti, che ama comunicare e lo fa in una maniera sua e originale”, conclude Tornielli.

ANDREA MONDA, DIRETTORE DELL’OSSERVATORE ROMANO

Ospite dello speciale di Natale di Non Stop News dedicato all’Editoria Cattolica anche Andrea Monda, direttore dell’Osservatore Romano. “L’Osservatore Romano è un giornale con una lunga storia e un grande prestigio. Abbiamo un grande editore che è Papa Francesco, che è pieno di entusiasmo e grande forza comunicativa, dobbiamo stare al passo. Le parole del Papa sottolineano la necessità di non fare solo informazione ma comunicazione, ci vuole creatività. Comunicare significa essenzialmente ascoltare, abbiamo cercato di dare un taglio narrativo, di raccontare delle storie. Ogni uomo ha una storia ed è una storia. Cerchiamo di dare voce a chi non ha voce. L’Osservatore di Strada è nato il 29 giugno ed è un mensile dove raccontiamo il mondo della strada e della povertà, non facciamo un giornale su di loro ma con loro, ci sono persone che sanno scrivere, fotografare, li abbiamo tirati dentro. Il legame con Roma è particolare, abbiamo ripristinato la pagina della cronaca locale perché raccontare il particolare vuol dire incrociare l’universale”, racconta Andrea Monda.

MASSIMILANO MENICHETTI, DIRETTORE DI RADIO VATICANA E VATICAN NEWS

In diretta con RTL 120.5 anche Massimiliano Menichetti, direttore di Radio Vaticana. “Radio è progresso, futuro e investimento, è uno sguardo all’ora e al dopo. Radio è tante cose ma soprattutto è un luogo al cui interno c’è tanta intimità. Anche gli ospiti hanno la possibilità di condividere le loro storie, ci si sente protetti e si condivide con maggiore leggerezza, è una cosa propria della radio rispetto agli altri mezzi di comunicazione. La radio conserva la relazione con gli ascoltatori e interseca gli altri media, non lascia mai nessuno solo e raccoglie le testimonianze dando la possibilità di interagire”, racconta Menichatti esprimendo il suo punto di vista sull’importanza della Radio come mezzo di comunicazione e iterazione. “L’intimità e la relazione sono aspetti molto importanti per Papa Francesco, infatti è conosciuto come Papa della telefonata. Sui social dobbiamo stare attenti a delle cose: se abbiamo opinioni diverse non siamo necessariamente nemici e le community non solo uguali alle comunità perché le comunità tengono insieme le differenze mente le community buttano fuori chi la pensa diversamente”, continua Don Dario Viganò. “Siamo schiacciati da una narrazione prettamente negativa però l’importante è raccontare anche il positivo, le persone che lavorano per costruire la pace”, conclude Massimiliano Menichetti.

RTL 102.5 E RADIO VATICANA A RETI UNIFICATE 

Non Stop News, in diretta dal Vaticano, è andata in onda in contemporanea con Radio Vaticana dalle 7:15 alle 7:30 e per l’intera ultima ora di trasmissione. “Per RTL 102.5 questa puntata è un appuntamento importante e testimonia quanto la radio possa essere forte e arrivare a tutti. La radio non è solo suono ma anche immagine, un connubio che ci porta ovunque. Lo vediamo anche attraverso i messaggi che ci arrivano da tutto il mondo. Avete chiesto il significato di questo Natale, è stato anche bello puntualizzare gli aspetti positivi che arrivano in questo momento, che per tanti altri resta cupo. Noi cerchiammo sempre di essere rassicuranti perché bisogna lasciare uno spazio alla speranza”, interviene Ivana Faccioli, direttrice di redazione di RTL 102.5. “Siccome siamo a Natale è importante ricorda l’inizio del vangelo di Giovanni “In principio era il verbo”, e l’inizio è la comunicazione”, dice Don Dario Viganò. “La parola ha bisogno di voce, la radio è una voce che racconta una parola. Il Natale è proprio questo, cogliere nella memoria della propria esistenza e del proprio cuore quella parola che si è radicata, speriamo che quest’anno sia pace”, continua. “La radio per alcuni è informazioni e per altri è compagnia, intrattenimento e leggerezza. Una parola che attraverso i nostri microfoni arriva a germogliare nelle persone. L’auguri che faccio ai nostri ascoltatori è che ognuno possa prendere quello che gli serve”, conclude Ivana Faccioli.

RTL 102.5 conduce dal Vaticano una speciale puntata di Natale
Tags: Città del Vaticano, Editoria Cattolica, Natale

Share this story: