Serie A, una grande Fiorentina abbatte il Napoli, la Roma vince ma preoccupa l'infortunio di Dybala, la Lazio risorge contro l'Atalanta

Serie A, una grande Fiorentina abbatte il Napoli, la Roma vince ma preoccupa l'infortunio di Dybala, la Lazio risorge contro l'Atalanta

Serie A, una grande Fiorentina abbatte il Napoli, la Roma vince ma preoccupa l'infortunio di Dybala, la Lazio risorge contro l'Atalanta Photo Credit: agenziafotogramma.it


Questi i risultati della domenica in serie A: Napoli-Fiorentina 1-3, Cagliari-Roma 1-4 ,Lazio-Atalanta 3-2, Frosinone-Verona 2-1, Monza-Salernitana 3-0

NAPOLI-FIORENTINA 1-2

I viola hanno giocato una gran partita e hanno vinto con merito. I partenopei in questo avvio di stagione non riescono a dare continuità alla loro risalita: un passo vanati e due indietro. Pronti, via e la Fiorentina va in vantaggio: al settimo gol di Brekalo, tap in vincente dopo un palo colpito da Martinez Quarta. Il napoli reagisce a fiammate, i viola sono sempre pronti a ripartire. A Osimhen viene annullato un gol rocambolesco per un fuorigioco di Oliveira. Proprio allo scadere, l'erroraccio di Parisi diventa un assist per i partenopei: Osimhen si avventa sul retropassaggio troppo corto, Terracciano lo abbatte: il nigeriano trasforma il rigore del pareggio. Nella ripresa la Fiorentina continua ad attaccare, Ikonè colpisce un palo clamoroso, Terracciano salva su Osimhen nell'unica vera palla gol concessa alla squadra di Garcia, poi è il gol di Bonaventura a riportare avanti la Fiorentina. Nel finale, con il Napoli all'attacco alla ricerca del pareggio ( con generosità, ma anche confusione) ecco il contropiede letale che porta al 3-1 viola a firma di Nico Gonzales.


CAGLIARI-ROMA 1-4

Qualcuno alla vigilia aveva scritto che in caso di sconfitta Josè Mourinho avrebbe rischiato l'esonero. La società giallorossa aveva seccamente smentito parlando di fake news, ma per non correre rischi la Roma a Cagliari non soltanto ha vinto ma lo ha fatto con una goleada. L'allegra domenica sarda però ha un retrogusto amaro: la preoccupazione per l'ennesimo infortunio di Paulo Dybala, colpito duro a un ginocchio. C'è apprensione per le sue condizioni. La partita è stata senza storia, il Cagliari si è rivelato ben poca cosa. I giallorossi hanno ipotecato il match con due gol in un minuto: al diciannovesimo la sblocca Aouar, al ventesimo raddoppia Lukaku. Nella ripresa a segno Belotti e ancora Lukaku. Nel finale gol della bandiera dei padroni di casa con il rigore trasformato da Nandez, dopo che Prati si era visto annullare per fuorigioco la sua prima ( e bella) rete in serie A. La risalita dei giallorossi prosegue, dopo sei mesi hanno di nuovo assaporato un successo in trasferta; il Cagliari di Claudio Ranieri, che fin qui ha avuto un calendario molto duro, resta malinconicamente in ultima posizione. 


LAZIO-ATALANTA 3-2

I biancocelesti risorgono, i bergamaschi abortiscono il decollo. All’Olimpico sono andate in scena tre partite in una. Avvio pazzesco della Lazio, che in un quarto d’ora segna due gol ( autorete di De Katelaere e gol di Castellanos), colpisce una traversa e costringe Musso a una grande parata. L’Atalanta sopravvive e nella seconda tranche di gara riesce a riportarla in equilibrio ( a segno Ederson e Kolasinac). Ma nella terza parte la Lazio, a differenza dell’Inter contro il Bologna, riesce a rimettere la testa avanti: il gol decisivo porta la firma di uno che quando conta sa risolvere: Matias Vecino. La Lazio risale a metà classifica, anche senza Ciro Immobile, l’Atalanta resta ai confini dell’Europa.


MONZA-SALERNITANA 3-0

Prosegue il buon momento dei brianzoli, al quinto risultato utile consecutivo. La crisi dei granata sembra non conoscere fine. fortemente a rischio la panchina di Paulo Sousa. All’U Power Stadium non c’è stata partita: Monza in vantaggio già al nono minuto con gol di Colpani. Al diciottesimo il raddoppio di Vignato assomiglia al triplice fischjio dell’arbitro. Nell’intervallo cori pesanti dei tifosi della Salernitana contro la loro squadra. Nella ripresa il 3-0 di Pessina su calcio di rigore. Palladino si gode il momento, la Salernitana si guarda intorno per individuare un allenatore con il quale provare il rilancio; perché Paulo Sousa sembra al capolinea.

FROSINONE-VERONA 2-1

I ciociari restano in alto, l’Hellas torna battuto ma non ridimensionato. Frosinone pericoloso già dopo tre minuti con Soulè, ma deve aspettare i minuti di recupero del primo tempo per portarsi in vantaggio: gol di Reiner. Nella ripresa occasioni da una parte e dall’altra, al ventunesimo arriva il raddoppio dei padroni di casa con Soulè. Il Verona non si arrende, il gol di Djuric al novantacinquesimo allunga il recupero e rende elettrico il finale di partita. Ma in conclusione esulta Di Francesco.



Argomenti

Lazio
Napoli
Roma
Serie A

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

    Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

  • Il dominatore Tadej Pogacar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

    Il dominatore Tadej Pogačar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

  • A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

    A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

  • Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

    Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

  • Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

    Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

  • Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo

    Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo

  • POGACAR! SEMPRE E SOLO POGACAR AL GIRO D’ITALIA

    POGACAR! SEMPRE E SOLO POGACAR AL GIRO D’ITALIA

  • GIRO, FILIPPO GANNA CE L’HA FATTA, VINTA LA CRONOMETRO

    GIRO, FILIPPO GANNA CE L’HA FATTA, VINTA LA CRONOMETRO

  • GIRO D’ITALIA, ANCORA JONATHAN MILAN! VINCE ANCHE A CENTO

    GIRO D’ITALIA, ANCORA JONATHAN MILAN! VINCE ANCHE A CENTO

  • GIRO, A FANO GRANDE VITTORIA DEL FRANCESE ALAPHILIPPE

    GIRO, A FANO GRANDE VITTORIA DEL FRANCESE ALAPHILIPPE