Trump riconosce la vittoria di Biden, ma non lo nomina mai, morto un poliziotto ferito nell'assalto al Congresso americano

08 gennaio 2021, ore 08:00 , agg. alle 15:36

L'attuale capo della Casa Bianca è tornato a parlare, in un video su Twitter, dopo le violenze di Capitol Hill, Trump ha garantito un passaggio dei poteri ordinato e tranquillo

Donald Trump è apparso in un video, diffuso su Twitter, dopo gli scontri avvenuti all'interno del Congresso americano che hanno causato, nel bilancio aggiornato, 5 morti. L'attuale presidente ha affermato che ci sarà una nuova amministrazione, riconoscendo, per la prima volta, ma senza mai nominarlo, la vittoria di Joe Biden alle ultime elezioni. Intanto è salito a 5 il numero dei morti nell'assalto a Capitol Hill. Un poliziotto è deceduto, oggi, a causa delle ferite che aveva riportato.


Trump, garantirò un passaggio dei poteri ordinato e tranquillo

L'attuale capo della Casa Bianca, in un video diffuso su Twitter, nella notte italiana, ha ribadito che garantirà una transizione dei poteri ordinata e tranquilla. La nuova amministrazione si insedierà il 20 gennaio prossimo. "È il tempo della riconciliazione", ha aggiunto Trump, che non ha mai nominato il suo rivale, il presidente eletto Joe Biden. "Le scene viste al Congresso sono state vergognose", ha concluso il presidente, per il quale sembrano tramontate le ipotesi di un impeachment o di una rimozione forzata facendo ricorso al 25esimo emendamento della Costituzione americana.


Biden, attacco a Capitol Hill pagina buia dell'America

Il 46esimo presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, è tornato ieri sulle violenze a Capitol Hill. "È stata profanata la casa del popolo e il mandante è alla Casa Bianca", ha attaccato Biden, "un presidente che ha sempre disprezzato la nostra Costituzione. Ha scatenato un attacco alla democrazia. Le sue parole sono state come quelle di un dittatore. A mio modo di vedere è stato una delle pagine più buie della nostra storia, della nostra democrazia". “Non chiamateli manifestanti", ha continuato il futuro capo della Casa Bianca, "quella che abbiamo visto è un’insurrezione, terroristi interni. È il risultato dell’attacco di Trump alla democrazia“. Nessun giro di parole e un attacco deciso e diretto di Biden a Trump e ai suoi sostenitori che hanno assaltato, l'altro giorno, la sede del Congresso, a Washington. per contestare il risultato delle elezioni presidenziali, ribadendo che sono state viziate da presunti brogli, tra l'altro mai provati.


Salgono a 5 i morti nell'assalto al Congresso

Si è aggravato, purtroppo, il bilancio dell'assalto al Congresso americano da parte dei manifestanti pro-Trump. Nelle ultime ore, infatti, è morto un agente di polizia che era rimasto ferito gravemente negli scontri. Si chiamava Brian Sicknick ed era stato chiamato a difendere la sede del Congresso dall'attacco, violento, dei sostenitori del presidente uscente. Durante quanto successo a Capitol Hill era rimasto ferito ed era stato necessario il ricovero in ospedale dove poi è deceduto. Le vittime delle violenze, quindi, sono salite a 5, tredici i feriti e, in totale, più di 52 le persone che sono state arrestate. Tutto questo mentre continuano le dimissioni dello staff e del governo di Trump. Proprio per quanto successo a Capitol Hill, nella notte italiana, si sono dimessi il responsabile della sicurezza del Congresso e il ministro dell'Istruzione. 

Trump riconosce la vittoria di Biden, ma non lo nomina mai, morto un poliziotto ferito nell'assalto al Congresso americano
Tags: agente di polizia, America, Capitol Hill, Congresso, Donald Trump, impeachment, Joe Biden, Stati Uniti, transizione

Share this story: