Billie Eilish ospite di Rtl 102.5 per un'intervista esclusiva, la musica, la vita e le curiosità di un’artista unica

14 novembre 2020, ore 18:14 , agg. alle 18:24

Billie Eilish ha presentato il suo nuovo singolo "Therefore I Am" su Rtl 102.5 in Pop Around the Clock. "Mio fratello è assolutamente importante per quanto riguarda i miei dischi", ha raccontato a Luca Dondoni.

In occasione dell’uscita del suo ultimo singolo “Therefore I Am”, Billie Eilish è stata oggi ospite di RTL 102.5 per un’intervista esclusiva. La prima radio italiana ha, infatti, dedicato all’artista numero 1 al mondo, uno speciale condotto da Luca Dondoni.  Un’artista straordinaria che, giovanissima, ha già collezionato: 4 singoli d’oro e 4 di platino solo in Italia, 5 Grammy Awards, 3 Billboard Awards e un album di platino in Italia. 

“Therefore I Am”, arriva dopo il grande successo di “No Time to Die”, colonna sonora dell’atteso nuovo film della saga di 007 e “My Future”. Il 22 novembre prossimo, Billie canterà per la prima volta “Therefore I Am” sul palco degli American Music Awards dove è nominata per: Favorite Artist - Alternative Rock e Favorite Social Artist. Il 10 dicembre 2020, invece, sarà la volta dell’iHeartRadio’s Jingle Ball 2020. 


L’intervista di Luca Dondoni per RTL 102.5 

“Therefore I Am", è la tua nuova canzone ma, quando l'hai scritta volevi dire a tutti che dobbiamo accettarci per come siamo? C'è stato molto lavoro sul ritmo e il ritornello ci lega alla canzone in un modo incredibile. Ritmo e divertimento sono la medicina per il momento particolare che stiamo vivendo?

«Si lo penso, penso che tutti noi abbiamo bisogno di qualcosa per sentirci bene. Qualcosa che faccia sentire potenti, più forti, che siamo i padroni di noi stessi perché… alla fine… lo siamo. O sbaglio»?

Il ruolo di tuo fratello Finneas è sempre stato molto importante per la tua scrittura, è successo lo stesso anche per il nuovo singolo?

«Con mio fratello Finneas questa volta è stato davvero un lavoro 50/50. Il pezzo è stato molto bello da registrare e un grande divertimento rispetto a quello che abbiamo fatto insieme precedentemente e poi è ormai chiaro quanto mio fratello è assolutamente importante per quanto riguarda i miei dischi e il mio modo di lavorare».

Essere l'artista chiamata a scrivere e cantare la canzone principale della colonna sonora di un film di James Bond 007 è un onore pazzesco e non capita a tutti. Puoi raccontarci le tue emozioni quando te lo hanno chiesto? E cosa avete pensato?

«E’ stato incredibilmente surreale. E’ stato qualcosa di cui io e mi fratello abbiamo parlato per tutta la vita. Naturalmente per noi era impensabile che una cosa così potesse accadere a noi e in questo momento se vado indietro con la memoria non so dire nemmeno esattamente quando sia successo. Tuttavia quando abbiamo cominciato a parlarne è stato incredibile. In più scrivere una canzone pensando che la stai facendo per Bond è stato surreale. Siamo dovuti andare a Londra, abbiamo lavorato con il regista con l’orchestra e immediatamente tutto è diventato maledettamente reale. Ancora adesso per me è assolutamente incredibile averlo fatto per cui voglio dire che è stato magnifico».

Il tuo recente concerto live stream è stato un evento mediatico mondiale. Il grande successo di questo nuovo tipo di spettacolo musicale cosa ti ha lasciato e come l'hai affrontato? Pensi che ci sia spazio per altri eventi di questo tipo perché al momento non sappiamo quando saremo in grado di suonare e cantare di nuovo dal vivo.

  «E’ stato molto divertente e sono stata felicissima di aver avuto la possibilità di farlo e questo mi fa sentire speranzosa e eccitata sul futuro delle esibizioni di noi artisti. Naturalmente spero che questa non sia la nuova normalità e spero si possa tornare a fare shows che siano sicuri e dove la gente possa andare in sicurezza. Ma bisogna ragionare sull’oggi e visto che non possiamo esibirci con il pubblico questa cosa mi ha fatto sentire bene ed è stato divertente. Ripeto, ho amato fare questa cosa ma no, non credo che ne farò ancora o almeno altre cose in internet come questa anche se è stato molto molto divertente». 

L'ultima domanda non può che riguardare il nostro Paese, l'Italia. Eravamo al tuo ultimo concerto dove purtroppo ti sei slogata la caviglia dopo pochi secondi dal tuo arrivo sul palco. Ricordiamo tutti com'è andata e sappiamo che sei stato la prima a sentirsi molto male. Avevi promesso che una volta tornata nel nostro Paese avresti offerto uno spettacolo ancora più forte agli italiani, ma poi è arrivato Covid...

«Lo giuro e non lo dico per piaggeria o per fare la ruffiana Amo l’Italia. Davvero. Tutti gli spettacoli che ho fatto nel vostro Paese sono stati eccezionali e non vedo l’ora di tornare a suonare lì. Sì, l’ultima volta che ho suonato a Milano mi sono rotta la caviglia nei primi dieci secondi, ero appena arrivata sul palco ma…non parlo mai di quel giorno, l’ho rimosso. In ogni caso sono eccitata all’idea di tornare. Amo l’energia dell’Italia e non vedo l’ora di tornare da voi…presto…accadrà ne sono sicura».


Billie Eilish ospite di Rtl 102.5 per un'intervista esclusiva, la musica, la vita e le curiosità di un’artista unica
Billie Eilish a RTL 102.5
Tags: billie eilish, intervista, singolo, Therefore I Am

Share this story: