Buon compleanno Renée Zellweger. L'attrice premio Oscar si prepara a reinterpretare Bridget Jones

Buon compleanno Renée Zellweger. L'attrice premio Oscar si prepara a reinterpretare Bridget Jones

Buon compleanno Renée Zellweger. L'attrice premio Oscar si prepara a reinterpretare Bridget Jones Photo Credit: agenziafotogramma.it


Una lunga carriera di successi, molti premi e ruoli indimenticabili: l'attrice statunitense compie oggi 55 anni. Per lei previsto un ritorno sulle scene con uno dei suoi personaggi più iconici

Voce morbida, intensità magnetica e un sorriso irresistibile: Renée Zellweger compie oggi 55 anni. Amatissima da almeno due generazioni per il ruolo dell'impacciata Bridget Jones, la sua è una carriera costellata di successi, con due Oscar, quattro Golden Globes e due BAFTA tra i tanti premi ricevuti. Tutto parte nel 1994, anche se il film con cui conquista la meritata notorietà è Jerry Maguire, recitato con Tom Cruise e uscito due anni dopo. Indimenticabile la scena in cui il suo personaggio, Dorothy, risponde ad una agognata dichiarazione d'amore con un "mi avevi già convinto al ciao". Il primo Oscar arriva nel 2003 con Ritorno a Cold Mountain, dramma ambientato durante la Guerra di Secessione. Altra acclamazione internazionale è nel 2019, quando dopo anni di ritiro dalle scene, interpreta Judy Garland nei suoi ultimi mesi di vita, nel biopic Judy.


BRIDGET STA PER TORNARE

Innegabile però che il successo planetario sia arrivato con un film più pop: Il Diario di Bridget Jones, uscito nel 2001 e che la consacra a icona. Una donna alla ricerca di se stessa, tra carriera e amore. Una di noi, lontana dai modelli irrealistici, sempre alla moda e ben pettinati. Bridget mette in piega i capelli col ferro da stiro, fantastica su scenari che non accadranno mai, fugge da genitori ingombranti che la vorrebbero sposata, dice parolacce, prova più volte la pronuncia di "Cecenia" per fare bella figura in un mondo di snob, corre dietro all'uomo che ama in mutande - rigorosamente panciapiatta. Poco importa che dall'altra parte ci siano Hugh Grant o Colin Firth: la vera protagonista è lei. Amatissima dal pubblico, che ha seguito con passione anche i sequel, tanto che sta per vedere la luce il quarto capitolo: Bridget Jones: Mad About the Boy. Le riprese inizieranno a Maggio. 


Argomenti

Il diario di Bridget Jones
Oscar
Renée Zellweger

Gli ultimi articoli di Ludovica Marafini

  • Milano, incidente sulla tangenziale nord tra un'auto e un camion. Due ragazzi sono morti

    Milano, incidente sulla tangenziale nord tra un'auto e un camion. Due ragazzi sono morti

  • Stupro a Roma, arrestato Simone Borgese, già condannato per altre violenze

    Stupro a Roma, arrestato Simone Borgese, già condannato per altre violenze

  • Amanda Knox, confermata la condanna per calunnia nei confronti di Patrick Lumumba

    Amanda Knox, confermata la condanna per calunnia nei confronti di Patrick Lumumba

  • Natisone, la Procura indaga per omicidio colposo. Proseguono le ricerche dell'ultimo disperso

    Natisone, la Procura indaga per omicidio colposo. Proseguono le ricerche dell'ultimo disperso

  • Gaza, Hamas potrebbe accettare il piano di Biden. Netanyahu, tregua momentanea per gli ostaggi

    Gaza, Hamas potrebbe accettare il piano di Biden. Netanyahu, tregua momentanea per gli ostaggi

  • Attesa per la sentenza nel processo a Donald Trump. "Da presidente avrei bombardato Russia e Cina"

    Attesa per la sentenza nel processo a Donald Trump. "Da presidente avrei bombardato Russia e Cina"

  • Giulia Tramontano, un anno dopo il delitto Impagnatiello racconta in aula la sua verità

    Giulia Tramontano, un anno dopo il delitto Impagnatiello racconta in aula la sua verità

  • Raid israeliano su un campo profughi a Rafah. Almeno quaranta i morti, centinaia i feriti

    Raid israeliano su un campo profughi a Rafah. Almeno quaranta i morti, centinaia i feriti

  • Maiorca, crolla la terrazza di un ristorante. Quattro i morti e numerosi i feriti

    Maiorca, crolla la terrazza di un ristorante. Quattro i morti e numerosi i feriti

  • Spagna, Irlanda e Norvegia riconosceranno lo Stato palestinese. Israele richiama i suoi ambasciatori

    Spagna, Irlanda e Norvegia riconosceranno lo Stato palestinese. Israele richiama i suoi ambasciatori