Coppa Italia, la finale sarà Inter- Juventus, i bianconeri hanno eliminato la Fiorentina

20 aprile 2022, ore 23:00

Nella gara di ritorno della seconda semifinale di coppa Italia, la Juventus ha battuto la Fiorentina 2-0 con gol di Bernardeschi e Danilo. Nel recupero di serie A colpo grosso della Salernitana che batte l'Udinese all'ultimo minuto e crede ancora nella salvezza

JUVENTUS-FIORENTINA 2-0

Il derby d'Italia sarà l'atto conclusivo della coppa Italia. La finale del torneo il prossimo 11 maggio all'Olimpico di Roma vedrà la sfida tra Inter e Juventus. Dopo la vittoria nei nerazzurri nel derby, i bianconeri hanno battuto ed eliminato la Fiorentina: 2-0, con un gol per tempo. Allegri, almeno per il momento, evita il rischio "stagione con zero titoli". Dopo la fortunosa vittoria dei bianconeri nella gara d'andata giocata a Firenze, sono i viola a dover invertire il corso delle cose. E infatti all'Allianz Stadium partono ventre a terra, all'attacco senza paura. E anche senza equilibrio. Infatti alla squadra di Allegri per tre volte in pochi minuti si aprono praterie in contropiede: Morata finisce in fuorigioco, poi Vlahovic  trova due belle risposte di Dragowski. Sul taccuino delle occasioni viola una conclusione fuori misura di Torreira. Con il passare dei minuti il baricentro si riequilibra e poco dopo la mezzora la Juve passa in vantaggio: cross di Morata, Dragowsky sbaglia l'uscita, Biraghi rinvia corto di testa verso Bernardeschi: che stoppa di petto e scarica al volo in rete, per il più classico dei gol dell'ex. La reazione della Fiorentina è in una azione personale di Cabral, che slalomeggia in area prima di scoccare un tiro parato da Perin. Il portiere di coppa Italia a inizio ripresa è protagonista di un intervento davvero miracoloso su un colpo di testa di Martinez Quarta reso ancor più pericoloso da una leggera deviazione di De Ligt. Sull'altro fronte, un diagonale a mezza altezza di Zakaria colpisce la parte esterna del palo. Poco dopo il raddoppio di Rabiot viene annullato dal VAR per fuorigioco del francese. La Viola non si arrende, e si fa vedere con una punizione di Biraghi e con un colpo di testa di Cabral, entrambi sfiorano il palo. La pressione degli ospiti viene allentata da un tiro di De Ligt fuori di poco. Sui titoli di coda, arriva il raddoppio di Danilo al novantaquattresimo minuto. 


Coppa Italia, la finale sarà Inter- Juventus, i bianconeri hanno eliminato la Fiorentina

UDINESE-SALERNITANA 0-1

La Salernitana è viva e crede nel miracolo salvezza. Dopo aver vinto a Marassi con la Sampdoria, ecco un altro successo in trasferta. Udinese punita in pieno recupero e infilzata in contropiede dal neoentrato Verdi. I campani hanno raggiunto Genoa e Venezia a quota 22 e hanno ancora una partita da recuperare: il Cagliari quartultimo ha solo sei punti in più. Per l'Udinese un passo falso indolore. Le motivazioni maggiori le aveva la Salernitana, ma nell'approccio alla gara sono stati decisamente più convincenti i friulani: il più ispirato è sembrato Deulofeu, le cui incursioni però non sono state sfruttate dai compagni. E a ben guardare, per tutto il primo tempo, il portiere degli ospiti Sepe non ha dovuto effettuare nemmeno un intervento. Appena prima dell'intervallo c'è stato poi uno squillo dei campani, con un colpo di testa di Gyomberg, finito alto non di molto. Gara più equilibrata nella ripresa, quando la Salernitana ha alzato ritmo e baricentro: dopo dieci minuti pericoloso un diagonale di Ranieri, disinnescato da Silvestri. La risposta dell'Udinese è stata un tiro a giro di Zegelar, con palla sul fondo. Le occasioni più importanti negli ultimi dieci minuti: Salernitana vicina al vantaggio con il neo entrato Mikael, il cui tiro dal limite sporcato da Pablo Marì si è stampato sul palo. Poco dopo una punizione calciata da Deulofeu è stata messa in corner da Sepe. Al novantatreesimo minuto, con l'Udinese sbilanciata in avanti, la Salernitana è ripartita in contropiede e Verdi è rimasto freddo davanti al portiere avversario: tiro in rete e tre punti che significano speranza.

Tags: CALCIO, COPPA ITALIA, FIORENTINA, JUVENTUS, SALERNITANA, SERIE A, UDINESE

Share this story: