Domani il via al Festival, Amadeus, le polemiche non mi hanno ferito

03 febbraio 2020, ore 18:05

Oggi la prima conferenza stampa, incursione di Fiorello

"Sapevo che le polemiche fanno parte del festival. Ma non mi hanno colpito o ferito perché sento di avere la coscienza a posto". Amadeus risponde così, in conferenza stampa, alla domanda sui casi che hanno infiammato la vigilia di Sanremo, dalle frasi sulle donne a Junior Cally. "Quello che ho fatto e detto non è stato per mancare di rispetto a nessuno, ma pensando solo alla musica". "Devo ringraziare la Rai, l'ad Fabrizio Salini e il direttore di Rai1 Stefano Coletta per avermi dato completo sostegno. Ho sentito incondizionatamente solidarietà e un atteggiamento di fiducia nel lavoro che sto facendo. Ho avuto vicino tutta la Rai". Così Amadeus durante la conferenza stampa a Sanremo. "Sabato daremo i risultati finali, ma posso anticipare una certezza. l'anno scorso la raccolta pubblicitaria riuscì a centrare un grande risultato, superare i 31 milioni di euro. Partiamo da quella base e domenica avrete un dato certamente migliore di questo". Lo assicura Antonio Marano, presidente di Rai Pubblicità, rispondendo alle domande dei giornalisti in sala stampa a Sanremo. Quanto ai costi, "siamo in linea con l'anno scorso, grazie al grande lavoro di allargare il perimetro della raccolta che ha permesso una valorizzazione economica e commerciale senza aumentare l'affollamento pubblicitario". Incursione di Fiorello in sala stampa durante la prima conferenza di Sanremo. Lo showman imita il direttore di Rai1 Stefano Coletta e soprattutto prende in giro Amadeus usando l'arma dell'ironia per difenderlo dalle polemiche che hanno preceduto il festival. "Mi hai scelto per l'aspetto fisico", dice Fiorello. "Hai pensato: sei migliorato, fra tre mesi fai 60 anni, ti voglio al mio fianco, nè avanti nè indietro". Con il pass "Amico del conduttore", Fiorello raccontra tra l'altro aneddoti 'irripetibili' del passato di Amadeus, come una volta quando a Ibiza, nel 1990, "si trovò a ballare su un cubo senza rendersi conto che aveva accanto due ballerini di colore da 1.90 completamente nudi e con il 'corredo importantissimo'". "Non è colpa sua, Amadeus non si rende conto, è fatto proprio cosi'", scherza Fiorello. Quanto alle sue incursioni al festival, anticipa soltanto che gli piacerebbe "cantare con Tiziano ferro Finalmente tu, la canzone che presentai al festival 25 anni fa". Con Benigni, invece, difficilmente duettera'. "Non ha bisogno nè di me nè di nessuno, quando arriva Benigni automaticamente divento pubblico". E Junior Cally? "L'ho invitato alla cresima di mia figlia, mi ha detto che viene". I primi 12 big in gara domani al Festival di Sanremo, saranno: Achille Lauro, Anastasio, Bugo e Morgan, Diodato, Elodie, Irene Grandi, Raphael Gualazzi, Marco Masini, Rita Pavone, Riki, Vibrazioni e Alberto Urso. Mercoledì è attesa sul palco dell'Ariston la seconda tranche dei 12 Big in gara. In ordine alfabetico, si esibiranno: Giordana Angi, Francesco Gabbani, Paolo Jannacci, Junior Cally, Elettra Lamborghini, Levante, Enrico Nigiotti, Piero Pelù, Pinguini Tattici Nucleari, Rancore, Tosca e Michele Zarrillo.
Domani il via al Festival, Amadeus, le polemiche non mi hanno ferito

Share this story: