Francesco Facchinetti aggredito a Roma dal lottatore Conor McGregor, la denuncia sui social

17 ottobre 2021, ore 16:50 , agg. alle 18:27

Secondo Facchinetti, il lottatore irlandese lo ha aggredito senza un motivo durante una festa in un hotel di Roma; McGregor non ha fornito la sua versione dei fatti; sui social Francesco ha pubblicato le foto del labbro rotto

Il lottatore irlandese Conor Mc Gregor in questi giorni è a Roma, dove ha scelto di battezzare il figlio. E sta animando anche le serate glamour della Capitale. Giovedì ha incontrato anche Josè Mourinho e i due hanno testimoniato la loro stima reciproca. Ci sono ragazzi della Roma bene che si sono messi in coda davanti a un albergo per conoscerlo. Ma forse troppa fama da alla testa e ogni tanti capita l’autogol. Una brutta serata l’ha vissuta Francesco Facchinetti. Accompagnato dalla moglie e da un gruppo di amici, aveva deciso di andare a conoscere un personaggio da lui ammirato ( la prossima volta, magari, scegliamo gli idoli con un filo di attenzione in più…).


SENZA UN MOTIVO

Questo il racconto-denuncia di Facchinetti sui social: “Sono stato aggredito dal signor Conor McGregor, il famosissimo Conor McGregor che mi ha tirato un pugno in bocca. Mi ha spaccato il naso, mi è uscito del sangue, mi ha spaccato il labbro inferiore e quello superiore". Lo scontro è avvenuto ieri sera durante una festa in un hotel di Roma. Il racconto di Facchinetti prosegue così: “McGregor mi ha aggredito davanti a 10 testimoni, davanti ai suoi amici e alle sue guardie del corpo. Mi ha aggredito senza motivo, visto che abbiamo parlato per più di 2 ore e ci siamo anche divertiti insieme. Potevo starmene zitto, mi è andata bene: pensate cosa può succedere a una persona che non è un fighter e prende un pugno da McGregor. E' una persona violenta e pericolosa, ho preso un pugno per niente. Il pugno poteva andare a mia moglie che era lì con me, ad altre ragazze, ai miei amici. Poteva andare molto, molto peggio. Ho deciso di denunciare McGregor, è una persona violenta e pericolosa: state molto attenti".


AMMIRAZIONE TRADITA

Lo sfogo di Francesco Facchinetti è amaro anche e soprattutto perché il lottatore MMA era fino a ieri un personaggio da lui ammirato: “La cosa che mi rattrista di più -scrive ancora Facchinetti nelle stories- oltre al fatto di essere stato uno dei fan di Conor dalla prima ora, è che i veri fighters non si comportano così. Sanno di avere delle armi al posto delle mani e di certo non si mettono a prendere a pugni il primo a caso che si trovano davanti. Per fortuna, ci sono stati i suoi amici che lo hanno fermato perché lui sarebbe andato avanti a picchiarmi senza ragione. Lo abbiamo accolto come un eroe ed invece è solo un bullo della peggior specie... che delusione... Mi fa pena, ha tutto ma non ha nulla... Lui va fermato perché è pericoloso per gli altri. Ora ho capito perché aveva 20 guardie del corpo. Non per difendere lui dagli altri, ma per difendere gli altri da lui... Un pugno in faccia da 20 centimetri senza un motivo, senza una spiegazione... Quest'uomo è un'arma, va fermato prima possibile perché la prossima volta può finire male".


Francesco Facchinetti aggredito a Roma dal lottatore Conor McGregor, la denuncia sui social

IL SILENZIO DI McGREGOR

Da McGregor e dal suo staff non sono arrivate dichiarazioni. Manca quindi la versione dei fatti del lottatore irlandese. Chi ha fornito, sempre sui social, la sua testimonianza è stata la moglie di Francesco Facchinetti, Wilma Faissol: “Doveva essere una bella serata, eravamo stati invitati in un hotel per conoscere Conor McGregor... lui era in Italia per battezzare suo figlio, ci siamo divertiti, abbiamo parlato per ore... Del nulla, ha tirato un pugno in faccia a Francesco. Dal nulla. Per fortuna erano molto vicini, quindi non ha avuto modo di caricarlo: poteva ucciderlo. Francesco è volato indietro, e' caduto su un tavolo. Si e' rotolato, è caduto su una sedia e poi per terra”. Brutto epilogo di una serata a contatto con un personaggio discutibile: del resto è diventato famoso tirando pugni…


Tags: Conor McGregor, Francesco Facchinetti, MMA, rissa

Share this story: