Inter, discontinuità e rimpianti. Milan, il sogno Champions per superare il momento difficile

Inter, discontinuità e rimpianti. Milan, il sogno Champions per superare il momento difficile

Inter, discontinuità e rimpianti. Milan, il sogno Champions per superare il momento difficile Photo Credit: agenziafotogramma.it


I nerazzurri fermati sullo 0-0 dalla Sampdoria falliscono l'occasione di staccare le rivali per la corsa Champions. E in coppa dei campioni stasera tocca al Milan, che ospita il Tottenham di Conte

RIMPIANTI INTER

Lo 0-0 di Marassi contro la Sampdoria ha lasciato l’amaro in bocca all’Inter. I nerazzurri sono sempre secondi, a 15 punti dal Napoli ormai irraggiungibile; ma soprattutto non hanno sfruttato l’opportunità di staccare le rivali per la corsa Champions: Milan Atalanta e Roma sono tre punti sotto, la Lazio è a – 5. Le occasioni per segnare ci sono state, ma la Sampdoria ha saputo resistere. In generale l’Inter, dopo un buon inizio, si è ingarbugliata: errori tecnici, imprecisioni, un po’ di nervosismo, sfociato nella lite tra Barella e Lukaku. Come spesso capita alla squadra di Inzaghi, dopo vittorie importanti è arrivato un calo di tensione. Nel 2023 i nerazzurri hanno battuto il Napoli e il Milan due volte, poi hanno conquistato due punti su nove contro Monza Empoli e Sampdoria. E’ evidente il problema di continuità dell’Inter, con troppi alti e bassi.


VERONA REDIVIVO

I blucerchiati rivitalizzati da Stankovic provano a credere ancora nel miracolo salvezza. Certo, la situazione non è facile: il quartultimo posto dista otto punti e se e poi ci sono i guai societari; se entro giovedì non verranno pagati gli stipendi ai calciatori, dovrebbero arrivare un paio di punti di penalizzazione. Ma la squadra è viva e non molla. Obiettivo salvezza che sembra più raggiungibile per il Verona, squadra che nel 2023 ha cambiato passo. Vincere lo scontro diretto contro la Salernitana è stato importante, perché rimette tutto in discussione: ai campani sono rimasti solo quattro punti di margine sul baratro, e lo Spezia sente sul collo il fiato dell’Hellas ( a due sole lunghezze). Secondo i rumors è tornata a rischio la panchina di Davide Nicola. Come anche quella di Gotti a La Spezia.


MILAN, SOGNO CHAMPIONS

Si alza stasera il sipario sugli ottavi di finale di Champions League. Tocca al Milan rompere il ghiaccio, a san Siro arriva il Tottenham guidato da Antonio Conte. Gli inglesi non sono al top, hanno qualche assenza a centrocampo e in Premier sono reduci dai quattro gol subiti contro il Leicester. I rossoneri, con la sudata vittoria contro il Torino, sperano di aver invertito la tendenza e sperano che la Champions regali le motivazioni giuste per superare questo inizio di 2023 con molte ombre e pochissime luci. Stasera a Pioli mancherà ancora Benaccer e potrebbe restare fuori anche Calabria. In avanti fiducia a Leao, con Braim Diaz a sostegno di Giroud. Il pericolo numero uno nel Tottenham è Harry Kane. Questa sera in programma anche l’ottavo di lusso tra Paris Saint Germain e Bayern Monaco. Napoli e Inter scenderanno in campo la prossima settimana: i partenopei contro l’Eintracht Francoforte, i nerazzurri contro il Porto.



Argomenti

CALCIO
INTER
MILAN
SERIE A
UCL
UEFA CHAMPIONS LEAGUE

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

    Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

  • Il dominatore Tadej Pogacar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

    Il dominatore Tadej Pogačar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

  • A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

    A SAPPADA BELLA VITTORIA DI ANDREA VENDRAME

  • Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

    Giro d’Italia, a Padova vince il belga Merlier, secondo posto per Jonathan Milan

  • Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

    Giro d’Italia, Pogacar concede una tregua, vince il tedesco Steinhauser

  • Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo

    Giro d’Italia, incontenibile Pogacar, cala il pokerissimo

  • POGACAR! SEMPRE E SOLO POGACAR AL GIRO D’ITALIA

    POGACAR! SEMPRE E SOLO POGACAR AL GIRO D’ITALIA

  • GIRO, FILIPPO GANNA CE L’HA FATTA, VINTA LA CRONOMETRO

    GIRO, FILIPPO GANNA CE L’HA FATTA, VINTA LA CRONOMETRO

  • GIRO D’ITALIA, ANCORA JONATHAN MILAN! VINCE ANCHE A CENTO

    GIRO D’ITALIA, ANCORA JONATHAN MILAN! VINCE ANCHE A CENTO

  • GIRO, A FANO GRANDE VITTORIA DEL FRANCESE ALAPHILIPPE

    GIRO, A FANO GRANDE VITTORIA DEL FRANCESE ALAPHILIPPE