Roma, dopo il rovescio storico, 1-6 in Norvegia, contestazioni anche allo "Special One", e domenica ecco il Napoli

23 ottobre 2021, ore 11:00 , agg. alle 11:51

Nella sua storia il club giallorosso ha subito moti parziali pesanti, questo in Conference League resterà impresso, anche perché c'è Mourinho, che non ne aveva preso uno così pesante

Roma, dopo il rovescio storico, 1-6  in Norvegia, contestazioni anche allo "Special One", e domenica ecco il Napoli


Nella storia del club ci sono stati molti rovesci, brucianti  sconfitte, ma quella rimediata in Norvegia, 1-6 contro l’anonimo Bodoe/Glimt è davvero devastante, anche perché maturata con Mourinho in panchina. Mai in carriera il portoghese aveva rimediato un rovescio simile. Per i giallorossi l’elenco della vergogna comprende Ferencvaros- Roma 8-0, nella Mitropa Cup del 1935, Roma-Bayern 1-7 nel 2014/15 in Champions League, Manchester United- Roma 7-1 nel 2006/7 sempre in Champions, e ancora il 6-1 preso dal Barcellona nel 2015/16. E’ chiaro leggendo i nomi delle avversarie, che questa è la sconfitta più brutta nella intera storia dei giallorossi.


CITTA’ E TIFOSI IN SUBBUGLIO

La partita di domenica, contro il Napoli che vuole ritoccare il suo record di vittorie consecutive, portandolo da otto a nove, può diventare uno spartiacque. Se la Roma vince, ecco che in qualche maniera il rovescio in Norvegia può essere non dimenticato, ma almeno passare in secondo piano. Se perde , c’è il rischio di polemiche travolgenti. Il pareggio, come spesso accade in situazioni come questa, potrebbe solo nascondere per un po’ i problemi. Mourinho ha voluto far dormire a Trigoria la comitiva, dopo il rientro in charter alle 2.30, svegliandola per farla andare in campo alle 11,30. La tifoseria sui social, e sulle molte radio romane, ha dato seguito alle feroci critiche alla squadra gia' manifestate dai 400 sostenitori arrivati fino al circolo polare e a fine partita protagonisti di un confronto duro con i giocatori giallorossi, con il rifiuto delle maglie e una sonora contestazione quando i calciatori si sono avvicinati al settore degli ospiti per chiedere scusa.


CONTESTATO ANCHE LO SPECIAL ONE

Mai in carriera, con oltre mille partite da allenatore lo " Special One" aveva perso subendo sei gol, la qualcosa che ha destato scalpore a livello internazionale con media di mezza Europa che hanno dedicato titoloni alla partita. Ma è la capitale, come è comprensibile ad essere più infuocata. Con la proprietà ' scontenta per un risultato del tutto inaspettato, e la tifoseria seriamente delusa, dopo la fiducia e l’entusiasmo dimostrati verso il tecnico ed il gruppo. Sul quale il portoghese ha sparato a zero, dicendo ho solo 12-14 calciatori, gli altri non sono all’altezza. E non è detto che la cosa possa stimolare. I giocatori offesi,  potrebbero non reagire bene, come accadde per l’Inter del triplete.


LA ROSA E’ CORTA, E MOURINHO L’HA ACCETTATA

Nei pareri che si ascoltano nelle varie stazioni fm in città, la critica più forte verso l’allenatore è quella di aver accettato questa rosa non adeguata all’alta classifica. Qualcuno ha ancora aspettative e dice in campionato non stiamo male. Alla fine in Norvegia può essere stato un episodio, cui ha contribuito il fondo sintetico, il vento. Ma sono discorsi che non convincono. La maggioranza dei tifosi è inferocita.

Tags: Bodoe/Glimt, Conference, Mourinho, Roma, Special One

Share this story: