Serie A, tre gol dell'Inter a Napoli, i nerazzurri volano in testa; partenopei raggiunti dalla Roma

Serie A, tre gol dell'Inter a Napoli, i nerazzurri volano in testa; partenopei raggiunti dalla Roma

Serie A, tre gol dell'Inter a Napoli, i nerazzurri volano in testa; partenopei raggiunti dalla Roma Photo Credit: agenziafotogramma.it


Questi i risultati della domenica: Napoli-Inter 0-3, Sassuolo-Roma1-2, Fiorentina-Salernitana 3-0, Lecce-Bologna 1-1, Udinese-Verona 3-3. Posticipo del lunedì sarà Torino-Atalanta

NAPOLI-INTER 0-3

Quella dell’Inter è stata una prova di forza. Le pressioni non mancavano: c’era la Juventus tornata in testa, c’era un Napoli rivitalizzato dalla cura Mazzarri. Ma i nerazzurri – stavolta in maglia arancione – hanno giocato la partita perfetta: sapendo soffrire e colpire al momento giusto, un mix di qualità e grinta. Leggendo il punteggio si potrebbe pensare a una gara dominata, ma non è stato così: il Napoli se l’è giocata e non meritava un passivo così pesante. Tra i migliori in campo c’è stato Sommer, autore di due/tre parate decisive e Politano ha colpito una traversa. Sul tabellino i nomi di Calhanoglu, gran tiro dal limite alla fine del primo tempo; di Barella dopo un’ora di gioco con uno slalom speciale nell’area piccola; di Thuram nel finale in scivolata su assist del neo entrato Cuadrado. A inizio partita infortunio per De Vrij, al suo posto si è riadattato difensore centrale Carlos Augusto. L’Inter è tornata in vetta con due punti di vantaggio sulla Juventus. Il Napoli è a -11 raggiunto dalla Roma

SASSUOLO-ROMA 1-2

Il successo in rimonta sul campo del Sassuolo consente alla Roma di salire ai margini della zona Champions League. Non è stato facile per la squadra di Josè Mourinho che ha ribaltato la partita nel giro di sei minuti quando gli avversari erano rimasti in dieci per l’espulsione di Boloca. Gli emiliani nel primo tempo avevano sfruttato una delle due occasioni create per portarsi in vantaggio: un tiro sbagliato di Berardi è diventato un assist per Matheus Enrique, appostato sul secondo palo. Già nel primo tempo era stata la Roma a fare la partita, ma un ottimo Consigli aveva detto no per due volte a Dybala. A inizio ripresa occasione non sfruttata da Lukaku. Poi alla mezzora della ripresa rigore trasformato da Dybala e sei minuti più tardi autogol di Tressoldi su tiro di Kristensen. Sassuolo sfortunato negli espisodi, ma il successo della Roma ci può stare. Nel dopopartita nuova trovata mediatica di Mourinho, che ha risposto in portoghese alle domande di stampa e tv. 

FIORENTINA-SALERNITANA 3-0

I viola si sono ritrovati. E lo hanno fatto capire con la prima mezzora giocata a mille. In vantaggio già dopo sei minuti con il rigore trasformato da Beltran, la Fiorentina ha schiacciato gli avversari: bellissimo il raddoppio di Sottil con un tiro a giro al diciottesimo. Il punteggio non si è dilatato grazie alle grandi parate di Costil, portiere francese della Salernitana che assomiglia a Giroud. A inizio ripresa ai campani si è presentata l’occasione di riaprire la gara, ma Ikwuemesi solo davanti alla porta ha incredibilmente centrato la traversa con un colpo di testa. Occasione invece non fallita da Bonaventura che da pochi passi ha siglato il 3-0 al 56esimo. La Fiorentina sale al sesto posto, la Salernitana resta ultima.


LECCE-BOLOGNA 1-1

Il Bologna ha accarezzato il sogno di approdare momentaneamente al quarto posto. Il Lecce, che in pieno recupero aveva subito la beffa del gol annullato contro il Milan, questa volta in pieno recupero ha evitato la sconfitta. Gli ospiti si erano portati in vantaggio a metà ripresa con una bella punizione di Likogiannis. Poi in pieno recupero è diventato protagonista Wladimiro Falcone: il portiere dei salentini all’ultima azione si è spinto all’attacco e ha subito una trattenuta punita dal rigore. Al 100esimo minuto dal dischetto ha pareggiato Piccoli.

UDINESE-VERONA 3-3

Gol, occasioni ed emozioni a Udine. Sembrava fatta per i padroni di casa, sul 2-0 dopo mezzora per i gol segnati da Kabasele e di Lucca, entrato da poco al posto dell’acciaccato Success. Il rigore trasformato da Djuric prima dell’intervallo ha riaperto la partita e nella ripresa è arrivato il pareggio del Verona con un gol bellissimo di Ngonge. Ma i friulani non si sono arresi e hanno avuto la forza di riportarsi avanti, ancora con un gol di Lucca, a segno con un poderoso colpo di testa. L’Udinese ha anche colpito un palo con Lovrin, ma all’ultimo secondo l’Hellas ha pareggiato con un colpo di testa di Henry. Ancora una volta i friulani sono stati beffati nel finale.



Argomenti

calcio
Inter
Napoli
Roma
serie A

Gli ultimi articoli di Paolo Pacchioni

  • Euro 2024, l'Inghilterra è in finale, vittoria all'ultimo minuto contro l'Olanda

    Euro 2024, l'Inghilterra è in finale, vittoria all'ultimo minuto contro l'Olanda

  • L'arbitro italiano Daniele Orsato in corsa per la finale degli Europei a Berlino

    L'arbitro italiano Daniele Orsato in corsa per la finale degli Europei a Berlino

  • Federcalcio, il 4 novembre le elezioni per la presidenza; Spalletti resta al suo posto ma serve un cambio di passo

    Federcalcio, il 4 novembre le elezioni per la presidenza; Spalletti resta al suo posto ma serve un cambio di passo

  • Euro 2024, favola Georgia, che batte il Portogallo e va agli ottavi; Ucraina beffata ed eliminata, come la Repubblica Ceca

    Euro 2024, favola Georgia, che batte il Portogallo e va agli ottavi; Ucraina beffata ed eliminata, come la Repubblica Ceca

  • E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

    E' scattata l'operazione Europei, gli azzurri di Spalletti sono sbarcati in Germania

  • Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

    Azzurri, vittoria convincente contro la Bosnia Erzegovina, 1-0 per l'Italia con gol di Frattesi

  • Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

    Verso gli Europei, l'Italia da oggi riprende la preparazione; la prossima settimana si parte per la Germania

  • Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

    Nazionale, a Bologna uno scialbo 0-0 contro la Turchia. Per gli azzurri tanto possesso palla e poche occasioni

  • Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

    Giro d’Italia, Roma incorona Pogacar, a Merlier la volata di Roma

  • Il dominatore Tadej Pogacar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa

    Il dominatore Tadej Pogačar impone la sua legge anche a Bassano del Grappa