Basket NBA, i Golden State Warrios conquistano il titolo americano, sconfitti i Boston Celtics

17 giugno 2022, ore 12:30

I Warriors sono stati incoronati campioni NBA per la settima volta nella loro storia, dopo aver vinto 103-90 a Boston. La serie finale si è chiusa 4-2. Stephen Curry è stato autore di 34 punti

TRIONFO CALIFORNIANO

I Golden State Warrios hanno conquistato il campionato NBA per la settima volta nella loro storia. Che nelle ultime stagioni si è fatta decisamente più gloriosa, visto che sono quattro i titoli conquistati dal 2015 ad oggi. I Boston Celtic sono invece usciti sconfitti. Ma con la soddisfazione di essersela giocata fino alla fine. A gennaio sembravano irrimediabilmente tagliati fuori dalla corsa al titolo, sono invece arrivati in finale e si sono arresi in gara 6. Ora guardano al futuro con un certo ottimismo, anche perché in squadra si sono inseriti bene un paio di giovani interessanti. Quella che si è appena conclusa era la stagione numero 75 del campionato NBA: curiosamente anche la prima edizione nel 1947 venne vinta dai Warrios, che però all’epoca erano basati in Pennsylvania. Dal 1962 si sono trasferiti in California e ora sono l’orgoglio di quella splendida città che è San Francisco.


KERR E CURRY, COPPIA D'ORO

Per il coach Steven Kerr è il nono titolo conquistato: ne aveva vinti cinque da giocatore, ora ne ha già collezionati quattro da allenatore. In campo, non solo in questa ultima partita, è stato decisivo Stephen Curry autore di 34 punti e incoronato come MVP delle finali NBA, most valuable player. Ma a portare i Warrios alla vittoria del campionato è stato soprattutto lo spirito di squadra. La serie delle finali si è dunque chiusa sul 4-2 per i californiani. I Celtics puntavano sulla gara casalinga per riaprire i giochi: sono partiti forte con un parziale di 14-2, poi però i Warrios hanno iniziato inesorabilmente a risalire la china. A metà partita sembravano già avviati verso la vittoria. L’orgoglio ha consentito a Boston di riavvicinarsi nel terzo quarto, poi Curry è salito in cattedra e ha trascinato i suoi verso il trionfo. Il punteggio finale recita: 90-103



Basket NBA, i Golden State Warrios conquistano il titolo americano, sconfitti i Boston Celtics

I COMMENTI POST FINALE

Grande protagonista sul palco delle premiazioni è stato Stephen Curry. Queste le sue parole: “Ho avuto la fortuna e l'occasione di essere di nuovo qui: ho sempre saputo che alla fine di tutto, l'unica cosa che conta è quello che facciamo in campo. Tre anni fa eravamo la peggior squadra NBA? Beh, sappiamo quanto è lunga la strada per arrivare al titolo. Abbiamo affrontato tante grandi squadre, tutte le persone presenti su questo palco hanno recitato la loro parte per arrivare fino a qui - dal front office alla proprietà - e adesso mi ritrovo qui con due trofei e per me fa tutta la differenza del mondo. Abbiamo lavorato 12 anni per arrivare a questo livello di consapevolezza, abbiamo creato il giusto mix e soprattutto, quando sei alle Finals, è fondamentale conoscere quale sia il modo per vincere. Questo è un titolo diverso dagli altri". La stella dei Boston Celtics Jayson Tatum ha invece commentato così la sconfitta contro i Golden State Warriors nelle finali Nba: “Non abbiamo giocato con il giusto equilibrio, io per primo. Troppe palle perse, avremmo sicuramente potuto fare meglio ma quello che so per certo è che ci abbiamo provato con tutte le nostre forze. Arrivare fin qui e restare a mani vuote è dura, ma questo non farà che alimentare la nostra voglia di rivincita l'anno prossimo".


Tags: BASKET, BOSTON CELTICS, GOLDEN STATE WARRIOS, NBA

Share this story: