Ucraina: il presidente Zelensky chiede un intervento internazionale, necessaria una coalizione contro la guerra

25 febbraio 2022, ore 09:23

I russi stanno attaccando anche aree civili, denuncia il presidente ucraino che sottolinea la solitudine della resistenza all'avanzata delle truppe di Putin: "combattiamo da soli e c'è chi guarda da lontano", ha detto chiedendo al popolo russo di protestare contro l'invasione

Le forze russe prendono di mira anche le aree civili dell'Ucraina: lo rende noto Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, aggiungendo che la Russia dovrà "parlare" con l'Ucraina "prima o poi" per porre fine ai combattimenti. Le forze ucraine "fanno tutto il possibile" per difendere il Paese, ha detto  ancora il presidente, elogiando la popolazione per l'"eroismo" che ha dimostrato finora di fronte all'avanzata russa  e chiede un intervento più deciso contro gli interessi di Mosca, per Zelensky "si devono adottare immediatamente forti sanzioni economiche e finanziarie contro l'aggressore per privarlo dei mezzi per continuare l'attacco"

Serve coalizione internazionale contro Russia

In un videodiscorso, il leader ucraino si è rivolto anche ai leader dell'Unione Europea chiedendo di "mettersi al fianco dell'Ucraina, la nostra gente sta morendo per la libertà dell'Ucraina e dell'Europa". "Abbiamo bisogno di una coalizione contro la guerra": lo ha affermato poi in un tweet,  Zelensky. "Difendiamo la nostra liberta', la nostra terra. Abbiamo bisogno di un'assistenza internazionale efficace. Ne ho discusso con (il presidente della Polonia, ndr) @AndrzejDuda. Mi appello ai 'Nove di Bucarest' per aiuti alla Difesa, sanzioni, pressioni sull'aggressore. Insieme dobbiamo portare la Russia al tavolo dei negoziati. Abbiamo bisogno di una coalizione contro la guerra": recita il tweet. Il cosiddetto gruppo dei 'Nove di Bucarest' è formato da Romania, Bulgaria, Repubblica ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituanuia, Polonia e Slovacchia.

Richiesta di parlare con Mosca, devono ascoltarci, ha detto Zelensky

"Prima o poi, la Russia dovrà "parlare" con l'Ucraina", ha aggiunto il presidente ucraino, quando sono passate più di 24 ore da quando il leader russo Vladimir Putin ha annunciato l' "operazione militare speciale". Parlare, dice, di come si possa porre fine "a questa operazione militare, a questa invasione" e "prima inizia questo colloquio e minori saranno le perdite per la Russia stessa". Con parole di sfida per la Russia, Zelensky incalza: "Siamo sulla nostra terra, abbiamo la verità, non possono distruggere la nostra natura". "I missili Kalibr russi sono impotenti di fronte alla nostra libertà". Infine Zelensky ha esortato i russi a protestare contro Putin.   "Ai cittadini della Federazione Russa che stanno uscendo per protestare: vi vediamo" ha detto "E questo significa che ci avete ascoltato. Questo significa che credete in noi. Combattete per noi. Combattete contro la guerra".

Ucraina: il presidente Zelensky chiede un intervento internazionale,  necessaria una coalizione contro la guerra
Tags: kiev, russia, ucraina, volodymyrzelensky

Share this story: