Roma sommersa dai rifiuti, all'attacco il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti

03 maggio 2021, ore 09:00

Settimana cruciale per decidere la nomina di un eventuale commissario, polemiche sull'area in cui dovrà essere creata una nuova discarica

Continua il braccio di ferro tra Comune e Regione sulla questione rifiuti nella Capitale. Ieri il presidente del Lazio Nicola Zingaretti ha avvertito: "Non voglio arrivare al commissariamento ma se Roma non presenta un piano, la Regione dovrà fare qualcosa nei prossimi giorni". Zingaretti ha spiegato: "C'è un'ordinanza che chiede al Comune di fare un piano impiantistico e di indicare i luoghi dove si conferiscono i rifiuti. Questo piano non è arrivato. Faccio un appello perché trovo folle che si tolgano soldi a romani per portare i rifiuti in altre regioni italiane".


Settimana decisiva, arriverà un commissario per l'emergenza rifiuti?

Solo tre giorni fa il Campidoglio ha reso noto di aver deciso di impugnare davanti al Tar l'ordinanza del presidente Zingaretti che impone a Roma Capitale l'individuazione di un sito di discarica dentro la città. Nello stesso documento la Regione ordina ad Ama Spa scelte industriali che, invece, spetterebbero alla municipalizzata. L'assessore capitolino ai Rifiuti e al Risanamento Ambientale, Katia Ziantoni, aveva commentato: "Il governatore Zingaretti, sui rifiuti, sta giocando una partita pericolosa, tutta a svantaggio dei cittadini romani. Evidentemente la volontà è di tornare a sacrificare sempre gli stessi territori come la Valle Galeria. Lo stesso Zingaretti, che ora denuncia le inadempienze di Roma Capitale, solo lo scorso gennaio, è stato commissariato nella provincia di Latina per non aver individuato la rete integrata e adeguata degli impianti di smaltimento". L'assessore aveva poi proseguito: "Roma Capitale ha già dato riscontro alla prima ordinanza di Zingaretti, inviando il piano industriale approvato. Il Piano Rifiuti adottato dalla Regione, infatti, stabilisce il termine di 36 mesi per raggiungere l'autosufficienza in ambito provinciale, per questo le ordinanze di Zingaretti sembrano più che altro un'ammissione di colpa". Intanto il capogruppo della Lega in assemblea Capitolina, Maurizio Politi, attacca: "Surreali le parole di Nicola Zingaretti a margine dell'inaugurazione dell'hub vaccinale a Porta di Roma. Sul commissariamento del Comune ribadiamo la nostra ferma posizione di un intervento governativo che miri al commissariamento sia del Comune sia della Regione". Per Politi "si sta perpetrando un'opera di sciacallaggio politico che va avanti da anni. La Raggi che cerca di addossare tutte le responsabilità a Zingaretti e quest'ultimo che prova a fare la stessa cosa. Roma sta pagando un prezzo altissimo proprio per l'incapacità di questi due soggetti". La settimana che si apre oggi, quindi, potrebbe essere quella cruciale nella quale si capirà se nella capitale arriverà un commissario per l'emergenza rifiuti.


Roma sommersa dai rifiuti, all'attacco il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti
Tags: Emergenza rifiuti a Roma

Share this story: