Insieme a difesa della pace. E’ lo slogan scelto per la parata del 2 giugno

02 giugno 2022, ore 08:00

In tempi di guerra e dopo due anni di stop per il Covid torna la parata militare ai Fori imperiali per la Festa della Repubblica. Sfileranno in cinquemila, per la pace

La giornata che celebra l’anniversario storico del Referendum del 1946, con cui gli italiani abolirono la monarchia in favore della Repubblica, ha da sempre i suoi simboli e i suoi riti. All’ombra della guerra in Ucraina e dopo due anni di stop a causa del Covid ritorna la parata militare ai Fori imperiali, una sfilata di mezzi, donne e uomini delle forze armate. Ma anche di rappresentanti delle istituzioni dello Stato.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Prima tappa delle celebrazioni l'alzabandiera solenne all'Altare della Patria e l'omaggio al Milite Ignoto da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, successivamente, passerà in rassegna i Reparti lungo viale delle Terme di Caracalla. Alle 10 partirà la sfilata, che sarà aperta da una rappresentativa di sindaci con la fascia tricolore seguiti da personale della sanità civile con - novità di quest'anno - il passaggio di un elicottero del 118, a simboleggiare tutti coloro che sono stati impegnati in prima linea contro la pandemia. Dalle tribune, sempre affollate, assisteranno le più alte cariche istituzionali, a cominciare dal presidente Mattarella e dal premier Mario Draghi, all'esordio ai Fori. Dall’altro lato romani e turisti.

LE FRECCE TRICOLORI

La Pattuglia Acrobatica Nazionale disegnerà il Tricolore sul cielo di Roma. All’inizio, quando il presidente Mattarella sarà all’Altare della Patria per l’omaggio al milite ignoto. Le terrazze naturali e quelle condominiali sono i luoghi migliori per scattare foto o fare video del passaggio, che le Frecce raddoppieranno alla fine della parata militare.

Insieme a difesa della pace. E’ lo slogan scelto per la parata del 2 giugno

I REPARTI

In testa ci sarà la Banda centrale dell'Arma dei Carabinieri, le bandiere delle Forze armate e della Guardia di Finanza, i gonfaloni delle Regioni delle Province e dei Comuni italiani, medaglieri e labari delle Associazioni combattentistiche e d'Arma e le bandiere Onu, Nato, Ue e quelle degli organismi multinazionali in cui operano le Forze armate. La rassegna sarà strutturata in 9 settori che vedono la partecipazione di tutte le componenti dello Stato. Il primo sarà composto da Gruppi Sportivi paralimpici della Difesa e dei Corpi armati e non dello Stato, dai Gruppi sportivi della Forze armate, da una Compagnia delle Associazioni d'arma e da una rappresentativa del personale civile della Difesa. A seguire, il passaggio delle Forze speciali e della Sanità militare. Sarà quindi la volta di Esercito, Marina Militare, Aeronautica Militare, Carabinieri e Guardia di Finanza. L'ottavo settore sarà composto dai Corpi armati e non dello Stato, tra i quali Polizia di Stato, Penitenziaria, Vigili del Fuoco, Corpo di Polizia di Roma Capitale, Corpo militare della Cri, Compagnia delle infermiere volontarie, i volontari del soccorso della Croce Rossa italiana, Compagnia del Sovrano Militare Ordine di Malta, Servizio nazionale di Protezione Civile e Servizio civile universale. A seguire, dopo lo sfilamento dei reparti a piedi, la sempre molto attesa Fanfara della Brigata 'Garibaldi' e la Compagnia dell'8/o Reggimento Bersaglieri. Di seguito, il passaggio del nono settore con i reparti a cavallo. Alla fine ci sarà il lancio di un paracadutista militare con un vessillo Tricolore. In chiusura, la Fanfara del 4/o Reggimento Carabinieri a cavallo e il Reggimento Corazzieri per la resa degli onori finali al presidente della Repubblica.

Tags: 2 giugno, Festa della Repubblica, Frecce Tricolori, Italia, Parata militare, Presidente del Consiglio Mario Draghi, Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Roma

Share this story: