Il Salvator Mundi di Leonardo da Vinci potrebbe essere un falso, con 450 milioni di dollari è il quadro più pagato al mondo

07 febbraio 2021, ore 12:00 , agg. alle 10:54

Secondo alcuni studiosi americani il dipinto potrebbe non essere opera di Leonardo Da Vinci, almeno non del tutto, la mano e il braccio sarebbero stati dipinti, in tempi diversi, da altri

Il Salvador Mundi, ancora oggi il dipinto venduto all'asta più costoso della storia, battuto alla cifra record di 450 milioni di dollari, non sarebbe opera del grande Leonardo da Vinci, o almeno non sua del tutto. Questo è quello che sostengono alcuni studiosi americani e che viene riportato sul nuovo numero della rivista "The Art Newspaper".


Il braccio e la mano dipinti da altri

Gli esperti mondiali concordano sul fatto che il quadro fu concepito, inizialmente, come una testa e le spalle, con il braccio destro e la mano destra alzati in segno di benedizione, dipinti successivamente da altri artisti. Una ricerca elaborata dallo scienziato informatico Steven Frank e dalla moglie, la storica dell'arte Andrea Frank, ritiene che queste ultime parti non siano di Leonardo. Usando algoritmi di riconoscimento, classificazione delle immagini e tecniche avanzatissime gli studiosi hanno affermato che solo la testa e il busto del Cristo sono stati dipinti da Leonardo, non così. come detto in precedenza, la mano e il braccio. Il risultato della ricerca sarà pubblicato su uno dei prossimi numeri della rivista "Leonardo".


Il Louvre, il Salvator Mundi è solo di Leonardo

Più "morbida", invece, l'interpretazione degli esperti del Louvre che concordano che il braccio benedicente sia stato dipinto, successivamente, in tempi di versi, ma sempre da Leonardo. Gli esperti del museo francese sono arrivati alla conclusione che la sezione superiore della mano destra, a differenza di altri elementi, è stata dipinta direttamente sullo sfondo nero del quadro, dimostrando che "Leonardo non aveva previsto di dipingerlo all'inizio del progetto".


Nel 2017 comprato per 450 milioni di dollari

Considerato per diversi anni una copia di un quadro andato perso, il Salvator Mundi fu acquistato all'asta, da Christie's, nel 2017 per l'esorbitante cifra di 450 milioni di dollari da un anonimo compratore che poi si scoprì essere un amico e alleato del principe ereditario saudita, Mohammed bin Salman. Un mese dopo la vendita all'asta, il ministero della cultura di Abu Dhabi acconsentì di prestarlo alla sede satellite del Louvre, nell'emirato, ma quel piano finì, senza spiegazioni, nel nulla, così come il preziosissimo dipinto. Secondo narrazioni fantasiose, ma non troppo, il Salvator Mundi, proprio quello originale, si troverebbe esposto sullo yacht del miliardario saudita bin Salman.



Il Salvator Mundi di Leonardo da Vinci potrebbe essere un falso, con 450 milioni di dollari è il quadro più pagato al mondo
Tags: 450 milioni di dollari, Christie's, Leonardo da Vinci, Louvre, quadro, Salvator Mundi

Share this story: